Scossa di terremoto registrata in Grecia avvertito anche a Lecce: paura e gente in strada

0

immagine-14In giornata nella zona erano già stato registrate altre scosse, che non si sono rivelate percettibili dal tacco d’Italia. Sempre secondo le misurazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, era a 20 chilometri sotto la superficie.

Ci sono state anche due scosse di assestamento, con magnitudo 4,1 e 3,5. La zona di Ioannina è stata colpita da un sisma di grado 6.5 il 17 novembre dello scorso anno. Una squadra di pompieri del distaccamento di Gallipoli sarebbe intervenuta ad Alezio per verificare la staticità di un edificio.

Segnalazioni sono arrivate da numerosi comuni di tutta la provincia di Lecce, tra cui Nardo’, Gallipoli, Galatone, Galatina,Maglie, San Cesario di Lecce. Al momento non si segnalano danni. In qualche caso la gente è scesa in strada spaventata dalle scosse. Non è raro che i terremoti con epicentro in Grecia o nel Canale d’Otranto vengano avvertiti distintamente in Puglia e nel Salento in particolare.

Le scosse nella notte

Nella notte, poi, ancora altre sette scosse sono state registrate in Grecia, tutte di magnitudo superiore a 4,0: l’ultima misurata dall’Istituto nazionale italiano di Geofisica e Vulcanologia è di magnitudo 4,9 e si è verificata alle ore 4.21 del mattino. L’ epicentro è stato individuato al confine tra Grecia e Albania, a 35 chilometri di profondità. A precederla altre sei scosse di simile intensità (la minore è stata del 4,3), tutte con epicentro nel nordovest del Paese. La zona di Ioannina è stata già colpita da un sisma di grado 6,5 il 17 novembre dell’anno scorso, ma con epicentro in mare.

I cittadini nel Salento

In Salento centinaia di telefonate di cittadini spaventati dalla prima scossa sono giunte ai centralini dei vigili del fuoco intervenuti con una squadra ad Alezio, a circa cinque chilometri da Gallipoli, per una verifica statica ad un edificio. Segnalazioni sono arrivate da numerosi comuni di tutta la provincia di Lecce, tra cui Nardò, Gallipoli, Galatone, Galatina, Maglie, San Cesario di Lecce. Al momento non si segnalano danni. In qualche caso la gente ha abbandonato le proprie case per riversarsi in strada, spaventata dalle vibrazioni dei mobili e degli infissi. E nella notte su Twitter diversi pugliesi hanno comunicato di non aver dormito per il continuo tremare della Terra, anche le scosse successive si sono fatte sentire. Non è raro che i terremoti con epicentro in Grecia o nel Canale d’Otranto vengano avvertiti distintamente in Puglia e nel Salento in particolare.

Rispondi o Commenta