Scuole aperte 365 giorni l’anno, anche festivi: è questo il sogno del Ministro Giannini che stanzia 10 milioni di euro

Scuole aperte 365 giorni l'anno, anche festivi: è questo il sogno del Ministro Giannini che stanzia 10 milioni di euro

Scuole aperte 365 giorno l’anno fatta eccezione per i giorni di vacanza, è questo il sogno del Miur, presentato proprio negli ultimi giorni dal Ministro dell’istruzione Giannini che ha dichiarato di puntare sull’apertura degli istituti scolastici anche nei mesi estivi. Il Governo Renzi si dice concorde a “questo sogno”, visto che questo progetto fa parte della Buona scuola per la cui attuazione sono stati impiegati be 10 milioni di euro in qualità di fondi.

Scuole aperte anche in estate, è il sogno di tantissimi genitori, che piuttosto che vedere i loro figli per le strade dalla mattina alla sera li preferiscono sapere a scuola. In realtà a partire da questa estate, il progetto sarà realtà solo in alcune scuole della periferia di Napoli, Roma,Palermo e Milano,grazie al progetto ” La scuola al centro”, per il quale come abbiamo già anticipato sono stati stanziati ben 10 milioni per istituti aperti di pomeriggio e d’estate nelle aree periferiche ed al alta dispersione. A Napoli il numero delle scuole che fanno l tempo pieno è davvero molto basso dieci volte più bassa che il alcune regioni del Nord, sono questi i dati diffusi proprio negli ultimi mesi ed a tal riguardo il Ministro ha aggiunto che verranno stanziate delle risorse che permetteranno l’apertura prolungata nelle scuole, risorse che verranno impiegate non solo nella città di Napoli ma anche Roma, Palermo, Bari, Milano e Torino.

Le periferie sono i centri del futuro, sta a noi raccogliere le energie che le abitano“, ha dichiarato il Ministro Giannini. l`idea che la periferia non sia solo una categoria geografica, ma racchiuda in sé il dramma dell`esclusione, dell`emarginazione e che può radicarsi dentro le città o ai loro margini”, dichiara il Ministro Giannini, aggiungendo che è questo il motivo per il quale ha stanziato 10 milioni di euro che saranno disponibili sin da subito per attuale tutta una serie di iniziative che rendano la scuola un polo di aggregazione e attrazione in aree periferiche e in contesti a maggior rischio di dispersione di quattro città.

Parlando delle periferie, il Ministro Giannini le ha definite dei centri del futuro perchè ricche di umanità e di energia,che spetta alla scuola raccoglierle per farle emergere.“Con questo progetto vogliamo dare ai ragazzi di quelle aree del Paese dove l`istruzione costituisce una risposta importante ed essenziale per garantire un futuro alle nuove generazioni, una scuola aperta, che appartenga a tutta la comunità, dove famiglie e studenti possano sentirsi come in una seconda casa, da frequentare non solo quando ci sono le lezioni, ma anche in orario extra scolastico“, conclude il Ministro.Il Ministro sostiene che bisogna fare in modo che le scuole restino aperte anche nei mesi estivi ma anche nei giorni festivi, in modo che il rapporto fra insegnanti e ragazzi non possa conoscere discontinuità.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.