Servizio Civile Nazionale, pubblicati i bandi per la partecipazione ai progetti: info scadenze e requisiti

0

E’ ufficialmente uscito il bando per il Servizio Civile Nazionale 2016. I bandi sono stati pubblicati sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e si rivolge a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 ed i 28 anni i quali dovranno risultare in possesso di determinati requisiti.

Si selezioneranno in totale 3.184 posti riservati a giovani volontari che vorranno impegnarsi in questa nuova avventura ; di questi 3.184 posti, 3.116 giovani verranno avviati in ambito regionale e 68 saranno destinati all’accompagnamento de grandi invalidi e dei ciechi civili.I posti messi a bando in ambito regionale sono così suddivisi, ovvero: 164 Abruzzo, 41 Basilicata 270 Veneto, 376 Lazio, 120 Friuli Venezia Giulia, 681 Lombardia Marche, 423 Puglia180 Piemonte, 94 Sardegna, 157 Toscana, 4 Valle d’Aosta, 30 Provincia Autonoma Bolzano 131 Umbria,354 Emilia Romagna.

Come abbiamo già anticipato potranno partecipare ai bandi di selezione tutti i giovani di età compresa trai 18 ed i 28 anni ovviamente residenti in uno stato dell’Unione europea ed ancora i cittadini non comunitari ma regolarmente soggiornanti.E’ importante non aver riportato alcuna condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo. Coloro i quali hanno già fatto questa esperienza negli anni passati, non potranno più presentare la domanda così come coloro che al momento hanno in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo. Tutti gli interessati potranno presentare la domanda ,ma prima di tutto bisognerà collegarsi al sito del Scn, dove si dovrà scegliere se partecipare al bando regionale o a quello destinato agli invalidi e ai ciechi civili.

Il successivo passo sarà quello di cliccare su “Scegli il tuo progetto” e poi selezionare le voci di vostro interesse, ovvero la regione, la provincia e il comune; comparirà a questo punto un elenco di enti che rientrano nei parametri selezionati e così si potrà scegliere il progetto più di interesse. La domanda dovrà essere compilata e presentata all’ente scelto; la domanda in questione dovrà essere scaricata direttamente da Internet e consiste in due allegati,ovvero domanda di ammissione e allegati 3. Modalità di invio della domanda: tramite PEC,consegnata a mano o con raccomandata A/R.Il volontariato garantisce comunque una sia pur minima autonomia economica con una retribuzione mensile di 433,80 euro.La scadenza tassativa è il 20 aprile 2016 alle ore 14:00.

Rispondi o Commenta