Shaolin, la disciplina del benessere in arrivo dall’Oriente

Shaolin, la nuova frontiera del benessere in arrivo dall'Oriente ecco come ritrovare il benessere

Secondo lo Shaolin l’allenamento fisico, come pratica costante, regola il corpo e migliora la salute, mentre la meditazione dirige il pensiero, disciplina la mente e la svuota da influenze inutili. E’ l’energia donata dalla pratica delle tre discipline Shaolin che armonizza e riattiva il nostro sistema nervoso e neurovegetativo. “Il mondo può trarre grande vantaggio da questi insegnamenti – spiega Shi Yan Hui – . Lo shaolin kung fu è una disciplina completa che fonde arti marziali, ginniche, terapeutiche e filosofiche, attraverso le quali si ripristina il naturale equilibrio tra corpo e mente e si aumenta l’energia interiore ed esteriore”.

Una grande novità è in arrivo direttamente dall‘Oriente che si appresta ad essere la nuova frontiera del benessere. Stiamo parlando di arti marziali, meditazione ed una tradizione millenaria nota in tutto il mondo, che prende il nome di Shaolin, ovvero una disciplina in grado di combattere stress, mal di testa, mal di schiena e numerose malattie.

La Shaolin è considerata ad ognuna nuova frontiera del benessere, ed è stata riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e per questo sarà protagonista del Festival dell’Oriente. Si tratta come abbiamo anticipato di una disciplina non recente ma da sempre esistita i cui allenamenti sono considerati da millenni alla base del benessere sia fisico che mentale dell’uomo ottenuto proprio dalla pratica delle arti marziali, della meditazione e dell’osservanza della medicina tradizionale cinese.

Le metodologie del Kung Fu comprendono una vasta gamma di esercizi circa 300, tra statici e dinamici. Da millenni alla base di una cultura tramandata dai monaci guerrieri del celebre tempio, gli insegnamenti dello Shaolin sono diffusi oggi in molti paesi nel mondo e promossi in Italia dal maestro Shi Yan Hui, monaco di 34ma generazione e unico rappresentante ufficiale per l’Italia della dottrina per conto dell’Abate Shi Yong Xing, il quale ha parlato della pratica nel corso di diversi eventi e programmi di formazione ed allenamento. Stando a quanto emerso, lo Shaolin regola il corpo e migliora la salute, mentre la meditazione dirige il pensiero, disciplina la mente e la svuota da influenze inutili. “Il mondo può trarre grande vantaggio da questi insegnamenti – spiega Shi Yan Hui – . Lo shaolin kung fu è una disciplina completa che fonde arti marziali, ginniche, terapeutiche e filosofiche, attraverso le quali si ripristina il naturale equilibrio tra corpo e mente e si aumenta l’energia interiore ed esteriore”.

In Occidente il Kung Fu è più conosciuta come una forma di combattimento”, ha spiegato il maestro Yan Hui. “La nostra cultura millenaria si pone l’obiettivo anche della ricerca della salute, esercizi che possono essere praticati da tutti senza limiti di età. E’ una sintesi da esercizio fisico e meditazione spirituale che portano tanti benefici”, ha aggiunto.Per quanto riguarda i benefici per il corpo gli esperti segnalano rafforzamento e tonificazione della muscolatura, elasticità, miglioramento dell’equilibrio, della stabilità e della flessibilità muscolare generale, aumento della forza fisica e del senso d’orientamento, sviluppo del coordinamento e della capacità riflessiva, resistenza al dolore e alla fatica, aumento della propriocezione.Tanti sono i benefici anche per la mente, visto che la pratica in questione sembra produrre relax eliminando sentimenti come depressione, stress, rabbia, tristezza, disturbi come ansia, insonnia, vertigini.Ed infine ecco i benefici per la salute: contribuisce a mantenere un buono stato di salute generale, gli esercizi sono propedeutici per prevenire e alleviare dolori a livello lombare, mal di schiena, cervicale, emicranie, astenie, problemi circolatori e ogni malessere generale.

Benefici su tre livelli – I benefici si sviluppano su tre livelli: per il corpo (rafforzamento e tonificazione della muscolatura, aumento della forza fisica e del senso d’orientamento), per la mente (relax, eliminazione della depressione, dello stress e della tristezza) e per la salute (perché contribuisce a prevenire e combattere dolori a livello lombare, mal di schiena, cervicale ed emicranie).

“In Occidente il Kung Fu è più conosciuta come una forma di combattimento”, ha spiegato il maestro Yan Hui. “La nostra cultura millenaria si pone l’obiettivo anche della ricerca della salute, esercizi che possono essere praticati da tutti senza limiti di età. E’ una sintesi da esercizio fisico e meditazione spirituale che portano tanti benefici”, ha aggiunto.Roma, 08 Maggio 2016 (Festival dell’Oriente c/o Nuova Fiera di Roma):

– Dalle 12:00 alle 14:00, Sala 2, Padiglione 8 – Workshop Medicina Fisica Riabilitativa e Yi (Medicina Tradizionale Cinese) con il Prof. Vincenzo Maria Saraceni (Università La Sapienza, Roma) e il Maestro Shi Yan Hui (Tempio Shaolin, Cina).

– Dalle 15:00 alle 17:00, Area Tatami – Allenamento degli Allievi dell’Associazione Shaolin Quan Fa Italia.

– Ore 17:10, Area Palcoscenico – Esibizione con spettacolo degli Allievi dell’Associazione Shaolin Quan Fa Italia.

Milano, 04 Giugno 2016 (Festival dell’Oriente c/o Parco Esposizioni Novegro):

– Dalle 12:00 alle 13:30 – Conferenza a cura del Maestro Shi Yan Hui (Tempio Shaolin, Cina) intitolata “I Tre Tesori della Cultura Shaolin: Chan (Meditazione), Wu (Arti Marziali), Yi (Medicina Tradizionale Cinese)”.

– Dalle 15:00 alle 18:00, Area Tatami – Allenamento degli Allievi dell’Associazione Shaolin Quan Fa Italia.

– Ore 18:10, Area Palcoscenico – Esibizione con spettacolo degli Allievi dell’Associazione Shaolin Quan Fa Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.