Shock: Costretta a lavorare sui tacchi: la foto della cameriera a fine turno è virale

1725648_13177500_10156847226410162_6472253127125477534_nI tacchi alti sono un’arma di seduzione immancabile nel guardaroba delle donne che, pur sapendo a quali conseguenze vanno incontro, non rinunciano all’accattivante accessorio.

La situazione, però, è risultata diversa nel caso di Nicola Gavins, una cameriera canadese che si è trovata costretta ad indossare la vezzosa scarpa durante l’orario di lavoro e quindi ad andare incontro alle dolorose conseguenze da lei stessa fotografate e pubblicate su Facebook.

La ragazza ha mostrato l’immagine dei suoi piedi insanguinati alla fine del turno, dopo aver camminato per ore tra un tavolo e l’altro issata su delle calzature belle sì, ma tanto scomode.

“La politica dei Joey Restaurant di Edmonton prevede che il personale femminile indossi i tacchi, a meno che non sia impossibile per questioni mediche” ha spiegato Nicola nel post: “Ho avuto un’emorragia così grave da perdere un unghia e ciò nonostante, il capo turno non permesso di cambiare questa regola”.

“Sessista, arcaica e disgustosa” ha definito poi l’abitudine dell’azienda di costringere il personale femminile ad acquistare una determinata divisa al costo di 30 dollari, imposizione che non vale per i camerieri uomini.

Tantissimi sono stati gli utenti che hanno commentato con sdegno l’immagine, denigrando la scelta del locale che non tiene in considerazione la salute dei suoi lavoratori.

E’ inutile negarlo, portare i tacchi è una vera e propria tortura, anche se cambia completamente l’aspetto di una donna che appare più sexy, slanciata e femminile. I proprietari dei ristoranti lo sanno bene e spesso, pur di attirare un maggior numero di clienti, costringono le cameriere a lavorare per ore ed ore su dei tacchi vertiginosi.

E’ proprio quanto capitato a una ragazza canadese, Nicola Gavins, che, al termine di una dura giornata lavorativa, ha caricato su Facebook la foto dei suoi piedi completamente insanguinati accanto alle scarpe che indossava fino a qualche minuto prima. Lo scatto impressionante è stato accompagnato dalla didascalia:

Secondo la politica del ristorante in cui lavoro, le donne devono indossare i tacchi a meno che non siano medicalmente limitate. I piedi della mia amica sanguinavano al punto che ha perso un’unghia ma, nonostante ciò, veniva ancora scoraggiata e rimproverata dal capo. Delle richieste sessiste e arcaiche come queste sono assolutamente disgustose.

La ragazza ha mostrato materialmente il disagio che è costretta ad affrontare ogni giorno sul posto di lavoro, dove non le viene permesso di stare comoda o di utilizzare delle scarpe basse. La sua intenzione è denunciare l’atteggiamento dei proprietari della catena di ristoranti Joey Restaurants di Edmonton, dimostrando che le dipendenti donne vengono sottoposte ad una sofferenza atroce.

Come se non bastasse, il locale ha introdotto anche dei turni di formazione non retribuiti, una cosa assolutamente illegale. Il suo post è stato condiviso più di 11.000 volte, segno che sono moltissime coloro che sono costrette a lavorare in condizioni disumane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.