Sigarette: stop ai pacchetti da 10, foto ed immagini shock:ecco che cosa cambia per i fumatori

Fumo, nuove normative a livello europeo stop ai pacchetti da 10, foto ed immagini shock, nuove sanzioni per i trasgressoriA partire dalla giornata di ieri, tante novità interesseranno i fumatori non solo italiani ma europei, visto che proprio da ieri entreranno in vigore le nuove norme europee sul fumo.Stop alla vendita pacchetti da 10 sigarette,introduzione di nuove immagini e frasi shock sulla pericolosità delle sigarette che dovranno occupar circa il 65% del pacchetto, sono queste essenzialmente le novità contenute nella nuova normativa europea che di pone l’obiettivo principale di convincere gli adulti ad abbandonare il vizio del fumo e fare in modo che i giovani possano non avvicinarsi alla sigaretta e dunque al fumo.

Sul pacchetto delle sigarette vi sarà, dunque, stampata,  l’immagine di un uomo disperato rannicchiato su un letto proprio perchè le sigarette sembra provochino impotenza, o ancora potremmo vedere raffigurate, sui pacchetti di sigarette, immagini di corpi sfregiati da operazioni chirurgiche proprio perchè come sappiamo il fumo è la principale causa del cancro ai polmoni.

Solo cinque Paesi hanno implementato la direttiva (Germania, Italia, Malta, Portogallo e Slovenia), mentre altri quattro l’hanno fatto in maniera parziale (Belgio, Estonia, Lituania e Regno Unito).Fondi della Commissione, hanno dichiarato: “Abbiamo ricevuto notifiche da Irlanda e Svezia, che sono più o meno pronti. E molti altri ci stanno lavorando”. Intervenuto anche il commissario Ue alla Salute, Vytenis Andriukaitis il quale ha dichiarato: “Mi congratulo con i Paesi che hanno già trasposto la direttiva, e incoraggio un’applicazione efficace delle nuove regole in tutti gli Stati membri senza alcun ritardo. Sono convinto che questo accadrà”.“Il fumo causa ictus e disabilità”; “Il fumo causa il 90% dei casi di cancro ai polmoni”; “Il fumo può uccidere il bimbo nel grembo materno”; “Il fumo riduce la fertilità”; e ancora “Il fumo aumenta il rischio di impotenza”, sono queste alcune delle scritte che troveremo sui pacchetti delle sigarette, scritte sicuramente di forte impatto che si pongono il fine di rafforzare il messaggio.

Le normative, inoltre, contengono dei divieti, come quello di  fumare nei luoghi dove sono presenti minorenni o donne incinte, ed i trasgressori andranno in contro a salate sanzioni.Sarà peraltro Vietato fumare all’interno di strutture universitarie ospedaliere e nei presidi ospedalieri, istituti di cura pediatrici e di ricerca scientifica, così come anche presso le pertinenze esterne dei reparti di ginecologia e ostetricia, oltre che di neonatologia e pediatria delle strutture universitarie ospedaliere. Divieto di vendita di sigarette o tabacco ai minorenni, così come del liquido per le sigarette elettroniche o qualsiasi altro liquido che contenga nicotina. Sanzioni pecuniarie anche per gli esercenti che vendano sigarette, tabacco o sigarette elettroniche ai minori,che vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo di 3 mila euro.Oltre alla multa, gli esercenti che saranno sorpresi a vendere sigarette, tabacco o sigarette elettroniche ai minori, rischiano una sospensione per la durata di 15 giorni della licenza all’esercizio dell’attività. Se sorpreso a vendere o più volte: la sanzione lievita essendo compresa tra un minimo di 1.000 euro ed un massimo di 8mila; in questo caso poi la licenza all’esercizio dell’attività viene revocata.

LE CONFEZIONI

Il 65% della parte anteriore e posteriore dei pacchetti di sigarette dovrà essere coperto da immagini e scritte con avvertimenti sanitari sulla pericolosità del fumo. Anche il 50% dei lati sarà occupato da scritte come «il fumo uccide», che sostituiranno le attuali indicazioni su catrame, nicotina e monossido di carbonio. Regole analoghe saranno valide anche per i pacchetti di tabacco da arrotolare.

 I PACCHETTI

Saranno vietate confezioni considerate accattivanti per i consumatori, e in particolare per i giovani. Ogni pacchetto dovrà essere di forma parallelepipeda e dovrà contenere minimo 20 sigarette. Scompariranno quindi le confezioni da 10.

GLI AROMATIZZANTI

La direttiva sancisce la graduale scomparsa dal mercato di sigarette e tabacco aromatizzati. Passato un periodo di transizione di 4 anni, sugli scaffali non si troveranno più, ad esempio, le sigarette al mentolo.

LE SIGARETTE ELETTRONICHE

La direttiva stabilisce un tenore massimo di concentrazione di nicotina, un volume massimo delle cartucce, dei serbatoi e dei contenitori di liquidi, che dovranno anche avere una chiusura a prova di bambino. Sarà obbligatorio l’inserimento di avvertimenti sanitari sulle confezioni, e non saranno ammessi elementi promozionali. I produttori dovranno invece notificare i nuovi prodotti agli Stati membri prima di immetterli sul mercato. Diverse decisioni sulle sigarette elettroniche verranno comunque lasciate nelle mani dei singoli Paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.