Spopola sul web la dieta mima digiuno: ecco gli effetti che provoca sulla salute

Da un po di tempo non si fa altro che parlare di una particolare dieta denominata nello specifico “dieta del digiuno” che rappresenta, per essere più precisi, un’alimentazione in grado di aumentare l’aspettativa di vita dell’11%. In realtà si tratta di una dieta mima digiuno, a cui ormai da alcuni anni sta lavorando il gruppo diretto da Valter Longo, e che prevede per un periodo limitato di cinque giorni, un regime alimentare piuttosto controllato caratterizzato da una riduzione dell’apporto calorico e più specificatamente: l’11-14% di proteine, il 42-43% di carboidrati ed in ultimo il 46% di grassi.

Cinque soli giorni di alimentazione ridotta nelle percentuali sopra indicate ma è opportuno precisare che non si tratta assolutamente di una dieta continuativa ma che può essere ripetuta ogni 3-6 mesi. Inoltre il consiglio più grande è anche quello di non seguire tale alimentazione in maniera autonoma ma di affidarsi comunque ad un medico che possa tenere sotto controllo la situazione ed inoltre è opportuno precisare che non tutti possono seguire tale regime alimentare e nello specifico è vietato ai bambini, gli anziani e i diabetici.

Al Policlinico di Berlino, ormai da tempo, stanno studiando gli effetti provocati da tale alimentazione e da tale analisi è emerso è in grado di rallentare l’invecchiamento e ridurre il rischio di determinate malattie tra cui diabete, obesità e cancro ma anche malattie cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.