Streaming Gratis Napoli – Empoli Cronaca VideoDiretta Live Tv Rojadirecta

0

napoli_empoliNAPOLI Conferma, rilancio, turn over. Il giochino “scegli tre parole” è utile per dare un senso al turno infrasettimanale di campionato ed evitare che venga vissuto quasi come un fastidio se all’orizzonte hai Torino e Istanbul, trasferte simili ad un bivio della stagione. La sfida contro l’Empoli avrà, allora, il senso della “conferma” che a Crotone si è chiusa la crisi cominciata con la Roma ed il Besiktas, proprio al San Paolo che questa sera potrebbe toccare un punto molto basso nel conto delle presenze stagionali: previsti al massimo 15mila spettatori.

Saranno 90 minuti da vivere tutti d’un fiato, come una pratica da sbrigare in fretta e con l’unico obiettivo di conquistare altri 3 punti che diano il senso del definitivo “rilancio” del Napoli verso i piani alti della classifica. L’avversario non è di quelli che ti fanno tremare i polsi. Una vittoria e 3 pareggi per l’Empoli, che ha segnato solo due gol (il peggior rendimento nell’Europa che conta) e non segna 6 partite di fila. Tutto lascerebbe prevedere una partita a senso unico, sempre che il Napoli non si produca nuovamente in quello scadimento nervoso che gli ha fatto perdere punti e partite. La concentrazione ritrovata (per larghi tratti) domenica in Calabria ci sarà anche stasera? Ma soprattutto: bisognerà affidarsi ai “titolarissimi” oppure sarebbe preferibile il “turn over” per mettere in campo uomini con maggiore appetito? La via di mezzo potrebbe essere la giusta opzione di Sarri.

Tra squalifiche ed infortuni il tecnico dovrà fare a meno di tre elementi importanti, tanto da immaginare nuovamente la linea d’attacco per i due turni di stop a Gabbiadini (il Napoli non farà ricorso). Sarà Mertens a sostenere il peso offensivo, stasera e sabato contro la Juve, affiancato nuovamente da Insigne, che si giocherà una chance importante a Fuorigrotta, dopo i fischi di mercoledì per il rigore fallito con il Besiktas. Il Magnifico vuole ricostruire il feeling con il San Paolo e chiederà il permesso all’Empoli, squadra a cui rifilò due belle reti nello scorso campionato, per sbloccarsi anche nella graduatoria dei marcatori. A destra non è immaginabile uno diverso da Callejon, magari titolare da subito per poi risparmiargli gli ultimi 30 minuti della partita: Giaccherini è pronto a subentrargli.

A centrocampo i dubbi più forti: Diawara o Jorginho? Allan, Zielinski o Hamsik? Poco cambia, uno può essere utile quanto un altro, per poi modificare le facce sabato a Torino. La difesa dovrebbe ritrovare Maggio e Chiriches, in campo contro il Besiktas, con gli immancabili Koulibaly e Ghoulam, con Reina a fare da guida. Napoli-Empoli da vivere tutta d’un fiato, raccogliendo punti ed evitando incidenti o affaticamenti: Sarri non ha fatto svolgere il ritiro prepartita. Proseguono il lavoro differenziato per Albiol, in forte dubbio anche per Torino, e l’attività di recupero di Milik, ritratto mentre osserva, voglioso, da bordo campo i compagni che si allenano. Il bomber in convalescenza ha ricevuto in questi giorni la visita del ct dell’Under 21 polacca, Marcin Dorna, per convincere lui, Zielinski e Lasicki, ad aggregarsi alla selezione Under 21 per il prossimo Europeo. Richiesta non bene accetta dalla dirigenza partenopea.

EMPOLI. «Ditemi pure che sono pazzo, ma noi andiamo a Napoli per vincere». Martusciello non cede all’emozione di ritrovare il maestro Sarri e suona la carica. «Mi assumo le responsabilità del momento – dice – ma dobbiamo esaltare gli aspetti positivi e guardare avanti con fiducia». Dal punto di vista della formazione è annunciato un ampio turn over. Assenti Laurini e Gilardino per infortunio, davanti toccherà ancora a Maccarone, mentre a centrocampo potrebbe esserci una chance per Tello e forse anche per Buchel. In difesa confermato Veseli, dubbio a sinistra tra Pasqual e Dimarco.

NAPOLI – EMPOLI STREAMING GRATIS ROJADIRECTA – Per vedere la partita fra Napoli – Empoli basta cercare su Google la parola chiave Streaming Gratis ci saranno molti siti che vi spiegheranno come seguire la Diretta Live Tv, anche Smartphone e Tablet. Lo Streaming Gratis si può vedere con molte piattaforme, sia Android che iOS.

Come vedere la partita si potrà in diretta vedere in tv e in streaming a pagamento sulle piattaforme di Sky Sport e Mediaset Premium. Su Sky Sport la partita si vedrà sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 1, mentre su Mediaset Premium sul canale Premium Sport. In streaming, potranno guardare Napoli – Empoli gli abbonati alle rispettive piattaforme che hanno attivato i servizi Sky Go e Premium Play. I più fortuna potranno seguire la gara su Rojadirecta.

Napoli – Empoli DIRETTA TV La partita inizierà stasera alle 20.45, ma sia Sky sia Mediaset Premium inizieranno il loro collegamento, con un ampio prepartita.

Su Sky si potrà vedere Napoli – Empoli sui canali Sky Sport 1 HD (canale 201), Sky Calcio 1 HD (canale 251), Sky Supercalcio HD (canale 206). Mediaset trasmetterà la gara su Premium Calcio e Premium Calcio HD.

Napoli – Empoli STREAMING GRATIS –Napoli – Empoli può essere vista anche in streaming su tablet e smartphone grazie alle applicazioni Sky Go e Premium Play. Chi non è abbonato né a Sky né a Premium può seguire la partita in diretta streaming su PC tramite SkyGoOnline al costo di 9,90 euro.

INVIATO A CASTEL VOLTURNO Ciò che i fratini non dicono e nel libro bianco d’un allenatore che non ha una sola partita a cui pensare: l’Empoli stasera, chiaro, però anche il Crotone di domenica scorsa e la Juventus di sabato prossimo. Ciò che le casacchine nonpossono mai spiegare è la strategia del pensiero nascosto, le riflessioni intime d’un tecnico che deve scegliere, capire e trasmettere, ma fino ad un certo punto, perché altrimenti s’imbatte nel rischio di demotivare: si gioca, ormai ogni tre giorni, e si combatte mica solo dentro gli schemi, ma anche con l’acido lattico, un nemico da considerare. Sembrava una mini-rivoluzione, lino a ieri, invece può essere un altro Napoli davvero rispetto a Crotone, con cinque avvicendamenti.
FUORI. Albiol non c’è e a questo punto è complicato che ci
sia anche contro la Juventus: con i muscoli non si scherza e l’infortunio del 29 settembre, con il Benfica, ha lasciato tracce evidentemente ancora visibili. Ma il turnover, nel cuore della difesa, è il più piccolo dei problemi, perché il chilometraggio di Maksimovic e di Koulibaly è nettamente inferiore a quello degli altri: però va tenuto presente, chiaramente, e così, la coppia Maksimovic- Koulibaly dovrebbe comunque essere aggiornata, con l’inserimento di Chiriches al fianco del senegalese. Rispetto a Crotone, dovrebbe variare qualcosa: uno dei due esterni, sicuramente, ma Ghoulam, che ha riposato, «sente» il ruolo e va scaldato, aspettando la Juve; toccherà ad Hysaj, che è ancora un filino distante da se stesso e che ha alle sue spalle un Maggio assai propositivo.
OH CAPITANO. Il dubbio più avvolgente riguarda Hamsik: è quello che ha messo assieme, dall’inizio della stagione, il maggior numero di partite, perché quando la Patria chiama lui risponde. C’è stato sempre, sarà costretto ad esserci anche in futuro e per lui la sosta che verrà non vorrà significare riposo, anzi: dunque, stavolta può essere un’occasione. E’ vero che a Crotone, non a caso, gli è stata sottratta l’ultima mezz’ora di partita: la tentazione di farlo riposare è statisticamente elevata, anche se a Sarri il Napoli senza Hamsik sembra vagamente inespressivo in certe proprie rappresentazioni. Va a finire che allora giochi Zielinski al posto del capitano, in un centrocampo nel quale c’è ancora Diawara in mezzo al campo ed Allan a garantire le due fasi di gioco. Poi, e sarà la sfida a deciderlo, si penserà alle staffette eventuali.
INAMOVIBILI. L’attacco è quello, lo scandiscono i fatti: da destra a sinistra, Callejon, Mer- tens ed Insigne, con Giacche- rini che ha la possibilità di essere considerato, sin quando la formazione non verrà ufficialmente svelata, una possibilità, e Rog che aspetta il suo (piccolo o grande) momento. Ma varie altre cose potrebbero capitare a match in corso: perché nel calcio del Terzo Millennio, certe opzioni, arrivano a sorpresa.

Rispondi o Commenta