Svizzera, guardia carceraria si innamora di un carcerato 27enne: fuggono insieme, forse verso l’Italia

L’amore talvolta ci può portare a compiere delle vere e proprie follie e sembra proprio essere questo il caso di una giovanissima donna di appena 32 anni di nome Angela Magdici, guardia carceraria di professione la quale sembrerebbe essersi innamorata di un giovane carcerato arrivando addirittura al punto di aiutarlo a fuggire decidendo di scappare proprio insieme a lui. Il fatto è avvenuto nel carcere svizzero di Limmattal e quello che sembrava essere un amore impossibile si è invece trasformato in una grande passione che ha portato la donna a mettere un punto alla sua vita per fuggire insieme al suo nuovo amore.

Il giovane carcerato, adesso evaso, è un ragazzo siriano di nome Hassan Kiko di appena 27 anni, e dunque più giovane della guardia carceraria, arrestato per stupro. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la guardia carceraria e lo stupratore in questione siano fuggiti nella notte tra lunedì e martedì e per essere più precisi proprio la trentaduenne avrebbe aperto la porta della cella del giovane con il quale aveva iniziato una relazione da qualche mese, permettendogli la fuga e allo stesso tempo permettendo alla loro storia di poter avere un seguito lontano dalle sbarre.

Arrivato in Svizzera nel 2010 come richiedente asilo dalla Siria, il giovane ventisettenne avrebbe nel 2012 invitato una diciannovenne all’interno della propria stanza al centro rifugiati nel quale alloggiava promettendole di tagliarle i capelli in quanto di professione è un parrucchiere. La ragazza si sarebbe dunque recata in sua compagnia all’interno della stanza in questione ma ecco che una volta sul posto il ragazzo avrebbe minacciato la giovane obbligandola ad un rapporto orale e nel giugno del 2014 venne condannato a 42 mesi di reclusione ma non riuscì mai a finire in carcere. Ma il reato più grave è stato commesso dal ragazzo quando all’esterno di un locale a Schlieren, comune del Canton Zurigo, il giovane avrebbe stuprato una ragazza di appena 15 anni e per il cui reato è stato condannato a 4 anni di reclusione. Sulla questione si è espresso il marito della donna il quale ha raccontato di avere notato, negli ultimi mesi, delle diversità nella moglie sottolineando che l’ha vista iniziare a leggere il Corano e mostrare interesse per quanto accade in Siria.

L’uomo ha poi continuato affermando che è stato lasciato dalla moglie circa quattro mesi fa, sottolineando nello specifico “Se n’è andata, ha preso anche tutti i soldi e dei mobili e ha trovato alloggio da un’amica. Probabilmente le piacciono i criminali e io ero troppo buono per lei”Gli investigatori stanno adesso indagando nella speranza di poter fare presto luce sulla questione e soprattutto scoprire in quale direzione i due amanti siano fuggiti in quanto, secondo gli investigatori sembrerebbe che i due amanti siano fuggiti verso l’Italia mentre invece, secondo il marito della donna i due amanti sono diretti in Siria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.