Taranto, morta la bambina somala soccorsa dal sindaco della città nell’hotspot: affetta da neoplasia

Taranto, morta la bambina somala soccorsa dal sindaco della città nell'hotspot affetta da neoplasia

Nella giornata di ieri nella città di Taranto è morta una bambina di tre anni di origine somala la quale è arrivata all’hotspot di Taranto insieme ad altri migranti. La piccola è stata soccorsa dal sindaco Ippazio Stefano che è anche pediatra ma non esercita la professione e poi nell’Ospedale Santissima Annunziata a causa di una neoplasia al cervello.

Il Sindaco ha dichiarato di aver visitato diversi minori e di aver chiesto se ci fossero altri bambini da visitare nonostante non fossero stati ancora identificati e fu proprio in quella circostanza che il sindaco dichiara di aver notato una bambina strana e di aver intuito che la situazione era piuttosto seria e preoccupante perchè affetta da ipertensione endocranica.Avendo individuato la patologia, il sindaco che ha soccorso la bambina giunta a Taranto insieme alla madre ed al fratellino, ha disposto che la bambina venisse trasferita in ospedale proprio per le gravi condizioni in cui versava.

La piccola venne così accompagnata al Santissima Annunziata ed operata dai medici della Neochirurgia che ha migliorato la situazione dell’encefalo.Purtroppo però le buone notizie non sono durate per tanto tempo, visto che gli accertamenti diagnostici eseguiti in quella sede permisero anche di scoprire che nella piccola si stava formando la neoplasia alla testa, patologia che già purtroppo le era stata diagnostica in precedenza e che l’aveva costretta a subire un’operazione chirurgica. “Dopo la prima operazione in Neurochirurgia a Taranto la bambina è stata sottoposta a ulteriori accertamenti e quindi rioperata sul tumore. Purtroppo non ce l’ha fatta. Andrò in ospedale per portare conforto e vicinanza alla famiglia”, ha dichiarato il sindaco Ippazio Stefano.

Era stato lo stesso sindaco di Taranto, Stefano a raccontato quanto accaduto alcuni giorni fa all’hotspot quando ha intercettato la bambina salvandola, purtroppo soltanto in quella occasione.”Sono cose che ti ripagano delle amarezze e delle tante difficoltà che comporta amministrare una città complessa e piena di problemi come Taranto”, ha dichiarato il sindaco. Con il termine neoplasia o tumore si intende “una massa abnormale di tessuto che cresce in eccesso ed in modo scoordinato rispetto ai tessuti normali e che persiste in questo stato dopo la cessazione degli stimoli che hanno indotto il processo”, dichiara l’oncologo Rupert Allan Willis, definizione accettata a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.