Tel Aviv, palestinese ventenne uccide turista Usa a coltellate: ferite altre nove persone, Hamas si congratula

Caos a Tel Aviv, dove nella giornata di ieri almeno una persona è rimasta uccisa ed altre nove sono rimaste ferite a coltellate su una passeggiata sul mare molto popolare ai turisti. La vittima sarebbe morta in seguito a delle coltellate inflitte da un palestinese a Jaffa a sud di Tel Aviv; una persona dunque sarebbe morta mentre altre persone sarebbero rimaste vive ma ferite anche in modo piuttosto grave.

La vittima è un turista statunitense e da quanto è emerso sembra che anche la moglie sia stata accoltellata e ferita in modo molto grave. L’aggressore, il quale è stato preso dalla polizia soltanto dopo l’attentato, risulta essere un giovanissimo ragazzo di appena 18 anni, palestinese di nome Qalqilyia in Cisgiordania. Dalle prime ricostruzioni è emerso che il giovane abbia dapprima colpito tre persone nella zona del porto e poi fuggendo sul lungomare abbia accoltellato altri passanti nei pressi di un ristorante. Intervenuto il sindaco di Tel Aviv, ovvero Ron Huldai il quale ha dichiarato:“Un terrorista, abitante illegale che veniva da qualche località nei territori palestinesi, è venuto a Giaffa e ha iniziato a correre lungo la passeggiata. Sulla via, ha accoltellato indiscriminatamente delle persone”.

Il giovane colpito dalle coltellate è purtroppo morto durante le cure d’urgenza secondo fonti del Wolfon Medical Center.Tra i feriti gravi invece vi sarebbero una donna russa incinta ed il compagno della stessa. Il giovane palestinese, stando a quanto emerso sarebbe prima scappato, fuggendo tra le auto, poi lungo la strada ha accoltellato alcuni motociclisti e poi prima di essere ucciso ha ferito ancora altre persone.Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha condannato con forza l’attacco ed ha identificato l’americano ucciso , il quale si chiamava Taylor Allen Force. “Come abbiamo detto molte volte, non c’è assolutamente alcuna giustificazione per il terrorismo. Continuiamo a incoraggiare tutte le parti a prendere misure positive per ridurre le tensioni e ripristinare la calma”, si legge in un comunicato del Dipartimento Usa.

L’attacco è avvenuto nel corso della visita del vicepresidente americano Joe Biden a Jaffa appena arrivato al Peres Centerdi Jaffa; in questa occasione, nella giornata di ieri, Biden ha incontrato l’ex Presidente israeliano Shimon Peres come previsto.Secondo alcune fonti della Casa Bianca la visita di Biden non porterà svolte nell’attuale situazione del conflitto, ma è anche vero che il vicepresidente Usa incontra Netanyahu all’indomani della scelta di quest’ultimo di non andare a Washington per l’impossibilità di non incontrare Obama. Altro attacco è avvenuto sempre nella giornata di ieri a Petah Tikva, dove un palestinese di soli 20 anni ha accoltellato un ebreo ultraortodosso all’uscita di un negozio.Hamas si è felicitato per gli attacchi dichiarando:“Ci felicitiamo per quelle operazioni eroiche dimostrano che sono destinati a fallire i tentativi di eliminare la intifada, la quale invece continuerà fino al raggiungimento dei suoi obiettivi”.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.