Terremoto Centro Italia 26 ottobre 2016: Video scossa a Roma

terremoto-1È tornato l’incubo terremoto ieri sera in Centro Italia, a due mesi dall’evento devastante di fine agosto. Un’altra ancora alle 23,42, di magnitudo 4,6. Ma è stato solo la prima, perché per tutta la notte si sono susseguite repliche: la più forte di magnitudo 5,9, alle 21,18.

Castelsantangelo sul Nera. È il paese più vicino all’epicentro della scossa. L’epicentro è al confine tra Umbria e Marche, ma questa volta i movimenti tellurici sono stati registrati anche nella capitale, specialmente nella zona settentrionale della città. Diversi gli sfollati. “A Norcia praticamente tutti hanno dormito fuori casa per paura delle scosse che hanno continuato a farsi sentire” ha detto all’ANSA l’assessore Giuseppina Perla. Nella città abitata prevalentemente da studenti non risultano morti o feriti gravi, ma molti hanno richiesto aiuto medico per lesioni varie, malori o crisi di panico.

Agenpress – Sono migliaia al momento gli sfollati.

Lasciate qui sotto commenti, news e foto le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Il terremoto ha colpito nuovamente le zone dell’Umbria e delle Marche. Si registrano molti danni alle abitazioni. Il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio e il commissario per la ricostruzione Vasco Errani saranno in mattinata nei luoghi del sisma per valutare i danni e stabilire i primi interventi. Intanto si contano i danni. Per quanto riguarda la viabilità sono numerose le criticità sulle strade provinciali: la SP134 è stata chiusa tra Visso e Castel Sant’Angelo sul Nera per caduta massi e tra Villa Sant’Antonio e Muccia per edifici pericolanti e caduta massi, coma la SP135 tra Visso e Ussita. Questa mattina poi, poco prima delle 6 si sono verificate due scosse di magnitudo superiore a 4.0 nella provincia di Macerata. Tanta paura e crolli di cornicioni a Visso., La popolazione si è riversata in strada e sono numerosissime le telefonate ai vigili del fuoco. Oltre a Mara Venier, la seconda scossa del terremoto in Centro Italia del 26 ottobre 2016 è stata avvertita anche nel Nord Italia, nelle zone del Veneto e del Friuli. La Farnesina è stata evacuata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.