Terremoto, scossa di magnitudo 3.9 in provincia di Firenze Epicentro a Certaldo : tanta paura ma nessun danno

terremoto-scossa-di-magnitudo-3-9-in-provincia-di-firenze-tanta-paura-ma-nessun-dannoContinua a tremare la terra in Italia e questa volta la scossa di terremoto pare abbia interessato la provincia di Firenze, dove nella giornata di ieri è stata registrata una scossa di magnitudo 3.9. Ebbene si, la scossa pare sia stata avvertita intorno alle ore 18.53 in provincia di Firenze, anche se l’epicentro è stato localizzato nei comuni di Castelfiorentino, Certaldo e Gambassi; in realtà si è registrata una doppia scossa di terremoto in provincia di Firenze avvertite dalla popolazione anche nel capoluogo regionale toscano. La prima scossa avvertita alle ore 18.51 è stata di magnitudo 2.2,mentre la seconda, avvenuta solo due minuti più tardi è stata di magnitudo 3.9, ad una profondità di 9 chilometri. Come abbiamo avuto modo di anticipare, la scossa è stata avvertita dalla popolazione, e tantissime telefonate sono arrivate nel giro di pochi minuti ai Vigili del fuoco così come alla polizia municipale.

Brutta sensazione”, “Ho sentito un boato spaventoso e la cosa si è mossa tutta; il cane si è messo a piangere”, “Tanta paura”, “Vedere il lampadario che si muove non è bello. Quando si muove il lampadario è di quelli brutti”, sono questi alcuni commenti di residenti nella zona, che subito dopo le scosse di terremoto hanno voluto condividere le paure e le sensazioni con altri residenti del luogo. Stando a quanto emerso, non sembra si siano registrati feriti nè danni a cose, nonostante i vigili del fuoco e le forze dell’ordine siano intervenute nel corso della giornata per effettuare una serie di verifiche nei musei fiorentini, ma anche in questo caso non sono stati segnalati danni. “Evento sismico avvertito molto bene”, conferma sul proprio profilo Facebook Paolo Masetti, sindaco delegato alla Protezione Civile dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa. La scossa di terremoto è stata localizzata nel comune di Castelfiorentino, ad una profondità di 8.6 km. La scossa è stata avvertita anche in altre città toscane ma dovunque non vengono registrati danni.

Stiamo effettuando i sopralluoghi negli edifici pubblici con la Protezione Civile e gli uffici comunali. Capisco un po’ di paura; cerchiamo di mantenere la calma, per il momento non abbiamo notizie negative da alcun punto del nostro territorio“, scrive su Facebook Alessio Falorni, sindaco di Castelfiorentino e consigliere delegato della Città Metropolitana di Firenze. Lo stesso ha aggiunto nel corso della serata che anche nel comune non si sono segnalati danni sulla linea zona Granaiolo, a causa dell’impulso tellurico che ha mandato in tilt i relais. Le scosse di terremoto registrate nella provincia di Firenze, non sono state le uniche, visto che alle ore 9.40 di ieri l’Ingv ha registrato una debole scossa di terremoto di magnitudo 2.3 nel distretto sismico Stretto di Messina, con l’ipocentro localizzato alla profondità di 35 chilometri, in mare e l’epicentro in provincia di Reggio Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.