Terremoto, trema la terra anche nella Capitale: scuole e metro chiuse a scopo precauzionale

0

terremoto-trema-la-terra-anche-nella-capitale-scuole-e-metro-chiuse-a-scopo-precauzionaleTanta paura nella giornata di ieri a Roma in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 6.5 registrata nella mattinata d ieri e che ha colpito il Centro Italia.La scossa di terremoto all’alba di ieri ha svegliato la capitale, scatenando il panico e la paura che ha portato tante persone a scendere per le strade. Tanta paura ma anche tanti danni a cose e per questo motivo, oggi, a scopo precauzionale, le scuole rimarranno chiuse. I vigili del fuoco, intervenuti nel corso della giornata hanno constatato diverse lesioni nei palazzi, e tante sono state le strade bloccate, e servizio meteo sospesi ed un tratto di Tangenziale è stato interrotto e rimarrà chiuso fino ad un nuovo ordine, è questo quanto dichiarato da vigili della polizia municipale.

Nello specifico è rimasto chiuso il tratto da Largo Passamonti in direzione Vle Castrense, ed interessa chi proviene dalla stazione Tiburtina e chi proviene da Via dei Reti. A quanto riferito, anche la rampa di accesso alla Tangenziale Est da via Prenestina è chiusa, sia per chi è diretto a viale Castrense sia per chi è diretto a Via Tiburtina. “La metro questa mattina è stata chiusa. La linea A e linea B ora sono state completamente riaperte. Allo stesso tempo questa amministrazione in via meramente cautelativa intende chiudere le scuole domani, in modo tale che i tecnici e i responsabili della sicurezza possano andare ad effettuare tutte le verifiche, per vedere e valutare, se il terremoto ha comportato lesioni o comunque danni gravi. Quindi le giornate di domani e dopodomani saranno utilizzate proprio per effettuare queste ispezioni”, ha dichiarato nella giornata di ieri Virginia Raggi, in un video su Facebook sul sisma di ieri nel Centro Italia.

Il Campidoglio ha dunque intensificato le verifiche nelle scuole per accertare eventuali criticità e danni dovuti agli eventi sismici di questo periodo; la decisione è stata presa al termine di un vertice urgente presieduto dalla sindaca Raggi. Purtroppo diverse opere artistiche sono rimaste coinvolte e lievemente ferite, come la Basilica di San Paolo, ed ancora la Chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza di Borromini. Il terremoto è stato avvertito in tutte le zone di Roma, soprattutto ai piani più alti e come anticipato sono stati tantissimi i cittadini scesi in strada per mettersi al riparo da eventuali crolli. A preoccupare è stata anche una segnalazione pervenuta nella mattinata di ieri riguardante un ascensore precipitato in uno stile di via Bartolomeo Cristofori al Portuense ma fortunatamente si trattava di un semplice disallineamento della cabina vuota, dovuto all’entrata in funzione del meccanismi di sicurezza. A scopo preventivo, sono state anche sospese le visite guidate sia al Quirinale ed al Campidoglio.

Rispondi o Commenta