Tom Cruise è apparso a Londra gonfio e irriconoscibile rispetto al passato

Gonfio e tirato, con il volto somigliante a un cuscino. Tom Cruise ha sbalordito tutti alla cerimonia dei premi Bafta a Londra per l’aspetto sgradevolmente innaturale e inespressivo. Il divo americano, 53 anni, è apparso molto invecchiato rispetto al recente passato. Quando ha posato per i fotografi con il collega Leonardo DiCaprio, 41 anni, cui ha consegnato il riconoscimento come migliore attore per il ruolo in The revenant, il confronto estetico tra loro è parso impietoso.

A questo punto molti temono che Tom, sex symbol forse ossessionato dal passare degli anni, si sia sottoposto a un ritocco di bellezza riuscito male. I suoi lineamenti malsani e poco attraenti sarebbero il risultato di dosi eccessive di botox. «Ho il sospetto che nelle ultime settimane abbia fatto delle iniezioni di tossina botulinica alle rughe intorno agli occhi e sulla fronte», conferma Sultan Hassan, chirurgo estetico del team britannico Elite Surgical. «Ma il medico che le ha eseguite ha usato troppa sostanza, eccesso che provoca uno sguardo innaturale e un effetto lucido sulla pelle». E spuntano vecchie dichiarazioni polemiche sull’eterna giovinezza dell’attore, che ancora fino al 2015 nelle foto sembrava un trentenne. Diceva per esempio già quattro anni fa Anthony Youn, chirurgo estetico del Michigan, negli Stati Uniti: «L’aspetto di Tom Cruise è il frutto di continui e costosissimi trattamenti».

Oltre alle iniezioni di botulino, il medico ipotizzava un mix di radiofrequenze e raggi infrarossi, per mantenere giovane la pelle del collo, e un intervento di rinoplastica, per modellare il naso.
Il divo ha sempre negato simili pratiche. Posando per Playboy a 50 anni, giurava: «Non ho mai fatto ricorso alla chirurgia estetica». E forse non ha cambiato idea, dopo la brutta esperienza con il botox patita di recente dall’ex moglie Nicole Kidman, 48 anni. L’attrice, il cui viso era apparso stravolto dalla sostanza, ha rivelato: «La mia faccia reagiva male al botox. Ho rinunciato a usarlo. Posso muovere di nuovo la fronte. È un vantaggio notevole per l’espressività del viso e per la mia recitazione».

Crede alla sincerità di Tom Cruise, dopo avere confrontato foto attuali del divo con quelle del passato, il noto chirurgo plastico milanese Raoul Novelli. «Il botox non gonfia i tessuti, anzi rilassa i muscoli che contraendosi creano le rughe», dice. «Cruise non l’ha usato. Le zampe di gallina intorno agli occhi e le rughe sulla fronte sono uguali a prima. Il viso è gonfio perché è ingrassato. A Tom serve una sana dieta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.