Torino, finge di voler acquistare case di anziani ma le svaligia: ladro incastrato grazie a WhatsApp

Si presentava come un normalissimo acquirente interessato ad acquistare una casa quando in realtà era un ladro seriale che aveva come unico obiettivo quello di svaligiare l’appartamento nel quale si recava a far visita. Stiamo nello specifico parlando di un uomo di 45 anni di nome Sergio Praticò di Torino il quale, dopo aver studiato per bene le vittime da colpire, soprattutto persone ultrasettantenni, chiedeva di poter prendere visione dell’appartamento in vendita per poterlo acquistare ma una volta sul posto rubava tutto ciò che riusciva.

La decisione di scegliere proprietari di oltre 70 anni derivava appunto dalla possibilità che quest’ultimi potessero tenere all’interno del proprio appartamento numerosi oggetti di valore o i risparmi di una vita, insomma una scelta mirata a quelli che erano i furti da effettuare. L’uomo il più delle volte prendeva appuntamenti attraverso il proprio profilo WhatsApp, un profilo ovviamente creato con nome e numero fasullo anche se una piccola leggerezza gli è costata molto cara.

Il ladro infatti, è vero che si presentava con un nome diverso dal suo ma la fotografia scelta come profilo era proprio la sua e questo è servito ad incastrarlo in quanto è stato riconosciuto da numerose persone che in precedenza erano state ingannate e derubate dallo stesso. Praticò, quando si trovava all’interno dell’appartamento scelto, trovava il modo di rimanere da solo e in questo arco di tempo prendeva e dunque portava via con se tutto quello che era in grado di recuperare come ad esempio tv, radio, ipad, biciclette, soldi, computer e poi ancora riusciva addirittura a svuotare cassetti e comodini portando con se anche i gioielli di quelle povere persone che si erano fidate di lui. Addirittura, in alcuni casi, sembra proprio che il ladro sia riuscito a rubare anche le chiavi di seconde case in modo da recarsi successivamente sul posto ed effettuare i furti in tutta calma. Il quarantacinquenne Sergio Praticò è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Torino Mirafiori ed è stato accusato di sei furti di cui cinque commessi in abitazioni nella città di Torino nel mese di settembre e uno all’interno di un negozio di infissi.

A denunciarlo è stata una delle persone derubate e proprio grazie alla fotografia inserita su WhatsApp i militari dell’arma sono riusciti ad intercettarlo e le successive indagini hanno permesso di individuare anche due ricettatori, in seguito arrestati, ai quali Praticò consegnava tutta la merce rubata. Stiamo nello specifico parlando di Abdellah Amzil, 35 anni e Samil Elais, 36 anni, entrambi marocchini ma residenti a Torino e all’interno della cui abitazione è stata trovata tutta la merce rubata e che adesso si trova presso la caserma Mirafiori di via Plava dove appunto coloro i quali sono stati derubati dalla persona sopra citata potranno recarsi per recuperare ciò che è di loro proprietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.