Torino, primo giorno da sindaco per Chiara Appendino: corteo per le vie della città e discorso ufficiale

0

Torino, primo giorno da sindaco per Chiara Appendino corteo per le vie della città e discorso ufficiale

La città di Torino ha scelto il suo sindaco ovvero Chiara Appendino la quale ha completato la sua squadra proprio nella giornata di ieri, tenendo per sé deleghe pesanti come ad esempio attività culturali eventi sicurezza polizia municipale.“C’è la necessità di ripartire dalla partecipazione e dal coinvolgimento di tutta la città”, sono state queste le parole di stamattina di Chiara Appendino nella giornata del suo insediamento a Palazzo di Città.

Il sindaco di Torino nella giornata di ieri ovvero quella del suo insediamento ho effettuato una lunga passeggiata cominciata intorno alle ore 10:00 partita da piazza Statuto, e poi proseguita in via Garibaldi fino ad arrivare in municipio dove intorno alle ore 11:00 è avvenuta la sua proclamazione come sindaco della città di Torino. Acclamata dalla gente e per l’occasione è scesa per le strade di Torino applaudendo incitando e scattando delle fotografie di rito con il primo cittadino eletto da pochi giorni. Molti passanti sembra le abbiano dato addirittura del tu, in tanti l’hanno chiamata per nome applaudendo e fermandola per fare insieme a Chiara pennino un selfie.

Chiara vieni qui, finalmente un po’ di gioventù” esclama una signora, che tiene a precisare: “Noi l’abbiano votata eh”. “Devi essere il sindaco di tutti” grida un passante in bicicletta. “Lo sarò” è la risposta . “C’è il problema dei mercati, Porta Palazzo fa schifo, è un immondezzaio”, la blocca un anziano che ha aspettato il suo passaggio sotto i portici di piazza Statuto per un quarto d’ora. In tanti hanno partecipato alla cerimonia del suo primo giorno da sindaco,  a cominciare da Elio D’Amico presidente di Rifiuti Zero Sicilia il quale ha dichiarato di essere arrivato da Catania per assistere proprio al primo giorno dichiara Appennino. Ad accoglierlo a Palazzo Civico anche tanti dipendenti del Comune e diversi cittadini; dopo un imbarazzo iniziale e anche un po’ di emozione il sindaco ha preso la parola per il discorso ufficiale parlando in modo spiato e deciso. Hai iniziato il discorso ufficiale ringraziando il predecessore Piero Fassino seduto sui banchi dell’opposizione che le ha appena risposto con un cenno poi subito dopo un messaggio rivolto alle vittime di Istanbul.

“Coloro che lavorano per la Città devono essere orgogliosi di ciò che ogni giorno fanno ed essere messi nelle condizioni di dare a tutti noi una Torino più efficiente e semplice”, ha dichiarato il neo sindaco di Torino.Un’agenda piuttosto piena quella del nuovo sindaco di Torino che a partire dai prossimi giorni avrà una serie di impegni istituzionali tra cui anche l’incontro con il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino che avverrà a breve. Nella squadra di Appennino c’è anche Federica patti la cui nomina alle Politiche educative è stata oggetto di tante polemiche perché sembrerebbe aver compilato in modo errato il modello ISEE ottenendo in passato uno sgravio sulle rette dovute all’asilo nido dei figli e per questo motivo condannata poi dal giudice di pace a pagare la differenza delle rette per il nido per redditi non dichiarati.

Rispondi o Commenta