Tragedia all’Università Roma Tre: 26enne impugna una pistola e si spara alla testa davanti ad un collega

Tragedia all'Università Roma Tre: 26enne impugna una pistola e si spara alla testa davanti ad un collegaUna vera e propria tragedia si è consumata nella mattina di oggi, martedì 19 aprile 2016, presso l’Università Roma Tre dove un giovanissimo ragazzo di soli 26 anni si è tolto la vita. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni il ragazzo questa mattina, dopo essere arrivato all’università ha impugnato una pistola e si è sparato un colpo alla testa proprio davanti ad un collega che non ha potuto far nulla per evitare la tragedia.

Il ragazzo infatti, senza parole e soprattutto incredulo per ciò che stava per accadere, ha assistito alla morte del collega e proprio dopo l’arrivo dei soccorsi è stato accompagnato presso l’ospedale Sant’Eugenio in evidente stato di choc.

Per il giovane suicida invece, che si trovava davanti all’ingresso secondario di via Volterra quando si è tolto la vita, non c’è stato nulla da fare e inutili sono stati i soccorsi.

Il ragazzo è stato trovato ancora con la pistola in mano e sul posto sono arrivate, dopo che i presenti hanno lanciato l’allarme, numerose pattuglie della polizia di Stato che adesso stanno indagando nella speranza di poter fare chiarezza su quanto accaduto e dunque capire quelli che sono stati i motivi che hanno spinto il ventiseienne a compiere questo folle gesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.