Tragedia shock all’Acquapark Isola Verde: 14enne colpito da malore muore mentre prende il sole

0

Tragedia shock all'Acquapark Isola Verde 14enne colpito da malore muore mentre prende il soleQuella che doveva essere una bellissima giornata d’estate da trascorrere in piscina in compagnia della propria famiglia si è trasformata in un vero e proprio dramma a causa della morte di un ragazzino di soli 14 anni. La terribile tragedia ha avuto luogo nella mattina di ieri, venerdì 8 luglio 2016, al parco acquatico Isola Verde di Pontecagnano, comune italiano di 25.949 abitanti della provincia di Salerno in Italia, dove un ragazzino di soli 14 anni si trovava insieme alla sua famiglia quando all’improvviso è stato colto da un malore. Nello specifico il ragazzino stava prendendo il sole sul un lettino situato a bordo piscina quando è stato colpito da un arresto cardiaco e, ad accorgersi del malore sono stati gli stessi genitori del quattordicenne i quali, mentre in un primo momento hanno pensato che il figlio stesse riposando sul lettino ecco che in un secondo momento hanno capito che qualcosa non andava bene. Immediatamente dopo essersi resi conto che il figlio non stava assolutamente bene ecco che i genitori del 14enne originario di Sant’Angelo dei Lombardi, comune della provincia di Avellino, in Campania, hanno immediatamente lanciato l’allarme e pochi minuti dopo, sul luogo in cui ha avuto luogo la tragedia, sono subito intervenuti, con estrema tempestività, i soccorsi e nello specifico l’ambulanza rianimativa della Croce Bianca di Salerno e proprio gli operatori sanitari hanno subito intubato il ragazzo al quale, il cuore, si era già fermato per ben due volte e poi ancora hanno effettuato delle manovre di rianimazione, cercando davvero in tutti i modi di salvargli la vita.

Il quattordicenne è stato immediatamente trasportato, con estrema urgenza, presso l’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno dove però, poco dopo, il suo cuore ha smesso di battere. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sul caso ecco che sembra proprio che dagli accertamenti effettuati nello specifico dai carabinieri della compagnia di Battipaglia sia stato possibile accertare che il ragazzino soffrisse di una cardiopatia congenita. Una tragedia davvero immensa che ha distrutto una famiglia, e proprio la mamma dopo avere appreso la notizia della morte del figlio è stata improvvisamente colta da malore motivo per il quale ha dovuto ricevere le cure da parte dei sanitari.

Sul corpo del ragazzino è stato disposto l’esame esterno a cura del medico legale. Su quanto accaduto nella giornata di ieri, 8 luglio 2016, presso l’Isola Verde, parco acquatico di Pontecagnano Faiano, stanno adesso indagando i carabinieri nella speranza i ricostruir l’esatta dinamica della tragedia che ha posto fine alla vita di un ragazzino di soli 14 anni, una vita spezzata troppo in fretta, una vicenda che sta lasciando senza parole moltissime persone e colmando di tristezza il cuore di molta gente. Una vita spezzata troppo in fretta, una vita ancora da vivere.

Rispondi o Commenta