Vasto, nuova tragedia in mare: muore a 29 anni e il suo amico è disperso

Vasto, nuova tragedia del mare giovane annega, un disperso, due recuperati salvati dalle boe

Ennesima tragedia in mare a distanza di pochi giorni. Doveva essere una spensierata giornata di nuoto ma invece si è trasformata in una tragedia per tre amici di Penne; è questo quanto avvenuto a Punta Aderci di Vasto in provincia di Chieti dove un surfista di Penne, ovvero Marco Riccitelli di 29 anni è morto ed un altro purtroppo risulta disperso.

Due giovani hanno rischiato di annegare per salvare le sue persone, ma fortunatamente sono riusciti ad aggrapparsi alle boe salvandosi anche grazie alla forza della disperazione che ha permesso loro di rimanere a galla. I due sono stati soccorsi e così finalmente sono riusciti a ritornare a rive dove sono stati trasportati in elicottero dal 118 all’ospedale di Chieti. Ai soccorsi pare abbia anche partecipato un elicottero della guardia costiera di Catania diretto alla zona del territorio di Rieti.

Secondo quanto ricostruito dalla Direzione marittima di Pescara pare che intorno alle ore 16.10 del pomeriggio di ieri la Sala Operativa della Guardia Costiera di Pescara ha ricevuto la richiesta di soccorso da parte del 118 di Vasto; erano quattro i bagnanti che si trovavano in forte difficoltà al largo della spiaggia di Punta Aderci senza riuscire a raggiungere la riva a causa del mare piuttosto agitato. Subito dopo si è attivata la macchina del soccorso, coordinata dalla Sala operativa della Direzione marittima di Pescara; nelle operazioni di soccorso e di ricerca coordinate dal personale dell’Ufficio marittimo di Vasto hanno partecipato anche tutte le motovedette disponibili e precisamente la Cp 821 di Termoli, la CP 855 di Ortona e la Cp 517 di Vasto, ed ancora un aereo del 3° Nucleo Guardia Costiera decollato da Pescara, e l’elicottero AW 139 del 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania in fase di rischieramento su Pescara per intervenire nella zona colpita dal sisma e dirottato poi sulla zona del soccorso.

Come abbiamo già anticipato, i soccorsi hanno immediatamente intercettato i due giovani aggrappati ai pali del trabocco di Punta Aderci ma il loro recupero non è stato facile a causa della forza del mare. E’ stato soltanto grazie all’elicottero che dopo una ventina di minuti, è stato possibile recuperare i due malcapitati grazie all’impiego del verricello i boro ed ancora grazie all’aero soccorritore facente parte dell’equipaggio.I due giovani sono stati accompagnati all’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo e poi grazie al 118 hanno raggiunto l’ospedale di Rieti. Per quanto riguarda il quarto pare invece che sia stato recuperato il suo corpo purtroppo senza vita,mentre le ricerche del disperso sono continuate per diverse ore fino alla sera, per poi riprendere alle prime luci del nuovo giorno. Recuperato, dunque, solo il cadavere di Marco Riccitelli, 29 anni; la salma è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Vasto, mentre Claudio Basilavecchia, 24 anni, attualmente risulta disperso.