Video Highlights Frosinone – Sassuolo 0 – 1: Gol e Sintesi della partita

FROSINONE, ITALY - MAY 08: Francesco Bardi player of Frosinone injured during the Serie A match between Frosinone Calcio and US Sassuolo calcio at Stadio Matusa on May 8, 2016 in Frosinone, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le speranze del Frosinone di continuare ad alimentare il sogno salvezza si infrangono al cospetto di un cinico Sassuolo che, con una rete di Politano sui titoli di coda, effettua il controsorpasso sul Milan e si riprende così quel sesto posto che potrebbe significare l’acesso in Europa League. La squadra di Roberto Stellone, nonostante un finale commovente nel corso del quale ha gettato veramente il cuore oltre l’ostacolo, torna con una giornata di anticipo nella serie cadetta. E lo fa con grande dignità, tra gli applausi dei suoi tifosi che a fine partita hanno chiamato la squadra sotto la curva per tributarle il meritato trionfo. E questo, nonostante una retrocessione, per certi versi amara, alla luce soprattutto delle tante polemiche scaturite dopo le partite contro il Chievo e il Milan. 

Dal canto loro gli emiliani ora hanno la grande occasione di conquistare il traguardo storico dell’Europa League. Sarà decisivo l’incrocio con le milanesi nell’ultima giornata, con il Sassuolo impegnato in casa contro l’Inter e il Milan di scena a San Siro contro la Roma e ovviamente la finale di Coppa Italia tra la Juventus e la squadra di Crisitan Brocchi. 

Anche ieri la fortuna, ricalcando un clichè delle ultime partite, non è stata certo benevola con i ciociari, visto che nella seconda parte della ripresa Kragl ha centrato il palo, imitato poi da Daniel Ciofani (palo esterno). E, proprio nel momento di maggiore sforzo del Frosinone che premeva alla ricerca di un successo insperato, è arrivato il gol del nuovo entrato Politano, dopo un’azione prolungata di Duncan, che ha spedito all’inferno la matricola ciociara. E nel finale, con il Frosinone ormai groggy, lo stesso Politano ha sfiorato il raddoppio (bravo il portiere Zappino a intervenire). Prima di allora la partita, complice anche il gran caldo, si era giocata prevalentemente a centrocampo, anche se all’inizio del primo tempo Dionisi in due occasioni aveva impegnato l’attento Consigli. Il Sassuolo, invece, si era reso pericoloso solo con una punizione dal limite di Sansone, bloccata a terra da Bardi, che poi per un infortunio muscolare era costretto a lasciare il posto a Zappino.

Roberto Stellone, nonostante l’amarezza per la sconfitta, ha una dedica speciale per i tifosi del Frosinone: «Li ringrazio, hanno dimostrato grande affetto. E’ difficile vedere le scene come quella di oggi (ieri), una rarità in tutto il mondo. Loro hanno dimostrato un grande attaccamento, ci sono stati vicini anche nei momenti più difficili. Retrocediamo a testa alta. Sono orgoglioso di questi ragazzi e della società. La partita? Siamo stati decisamente sfortunati in tutto questo finale di campionato, tanto che anche contro il Sassuolo abbiamo centrato due pali».

 Anche Eusebio Di Francesco il primo pensiero lo rivolge ai tifosi ciociari: «Un pubblico meraviglioso. Anche noi a fine partita ci siamo sentiti in dovere di applaudirli. E’ stata davvero una scena da brividi quando i giocatori del Frosinone sono andati sotto la curva a raccogliere i meritati applausi. La partita? Potevamo vincere sia noi che loro. Abbiamo sofferto all’inizio, poi abbiamo preso in mano le redini del gioco. Abbiamo sbagliato nelle due ripartenze quando il Frosinone ha centrato i pali, anche perché dovevamo rischiare qualcosa per vincere. Il Frosinone, al quale faccio i complimenti, assomiglia quasi al mio Sassuolo che esordì in serie A e che si salvò grazie a un finale strepitoso. Sono comunque contento della prestazione della squadra che, a dispetto dei tanti giovani in campo, sta sempre più maturando di partita in partita. Il sesto posto? Sarebbe un risultato davvero straordinario. La Nazionale? Ho firmato un contratto con il Sassuolo e sto bene in neroverde. Se qualcuno fosse interessato al sottoscritto deve soltanto rivolgersi alla società e non certo a me».


Marcelo Politano Goal – Frosinone 0-1 Sassuolo… di football-zone

Il Sassuolo sbanca il Matusa e condanna il Frosinone alla retrocessione in Serie B. Nel match valevole per la 37a giornata gli emiliani conquistano una fondamentale vittoria battendo i ciociari per 1-0 grazie alla rete di Politano all’85’ su assist di Berardi. La squadra di Stellone si deve arrendere ad un super Consigli nel primo tempo e alla sfortuna nella ripresa colpendo due legni con Kragl e Ciofani. Di Francesco continua a sognare l‘Europa League.

Al Matusa va in scena una sfida fondamentale per entrambe le squadre: il Frosinone a caccia di una miracolosa salvezza, e il Sassuolo per continuare a sognare l’Europa. I padroni di casa partono subito con il piede sull’acceleratore, sospinti dai tifosi, e vanno subito vicini al gol del vantaggio al 5′: Dionisi aggancia un pallone in area e calcia da posizione ravvicinata, ma Consigli con un miracolo riesce a salvare il risultato. La risposta degli emiliani non si fa attendere e arriva al 10′ il primo squillo della partita di Sansone: splendido lancio di Magnanelli a cercare la velocità dell’attaccante, che rientra sul destro e calcia dal limite dell’area. La conclusione è debole e viene bloccata da Bardi senza problemi. Dopo un avvio di partita giocato ad alti ritmi, le squadre calano di intensità ed è il Frosinone che prova a fare la partita mantenendo le redini del gioco: la manovra dei ciociari è troppo lenta e il Sassuolo mette apprensione con le ripartenze. Al 37′ Guchertenta la conclusione dalla lunga distanza su suggerimento di Dionisi: il pallone termina di poco alto sopra la traversa. Nel finale, Berardi sfiora il gran gol con una rovesciata che termina di poco alto sopra la traversa su cross di Duncan. Si va a riposo con il risultato bloccato sullo 0-0.

Nella ripresa i ritmi tornano ad esser alti, ma nessuna squadra riesce ad avere la meglio sull’altra. I ciociari, al 69′, vanno vicini al gol grazie al contropiede guidato da Kragl: grande azione del centrocampista tedesco che si fa tutto il campo e calcia con il mancino dal limite dell’area, il pallone però impatta sul palo negando il vantaggio ai padroni di casa. Gli attacchi della squadra di Stellone si fanno sempre più intensi e al 75′ Ciofanicolpisce ancora un legno con un pallonetto dal limite dell’area che sfiora il palo e termina out. La difesa emiliana regge gli attacchi e i neroverdi fanno paura in contropiede. Al’85’Politano porta in vantaggio la squadra di Di Francesco: contropiede manovrato daDuncan che allarga per Berardi sulla sinistra che mette il pallone sul secondo palo per l’inserimento di Politano che tutto solo insacca in rete alla spalle di Zappino. Gol fondamentale per la corsa all’Europa League del Sassuolo che condanna il Frosinoneall’aritmetica retrocessione.

Nella prossima giornata il Frosinone affronterà la trasferta di Napoli, mentre il Sassuoloospiterà in casa l’Inter per conquistare l’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.