Video Highlights Juventus – Napoli 2-1: Gole e Sintesi

Ufficialmente Massimiliano Allegri smonta il match di questa sera parlando di appuntamento non decisivo al contrario della sfida di mercoledì di Champions contro il Lione allo Stadium. Evidentemente il tecnico, abile strizzacervelli, cerca di allentare la tensione di questa grande partita. Vuole portarla sul piano della normalità, quasi come se si trattasse di un match qualsiasi, allontanando i veleni dei mesi scorsi. Tutto questo senza perdere di vista il fatto che i suoi giocatori sono pronti a tutto, proprio a tutto, soprattutto sono capaci ad affrontare qualsiasi tipo di tensione. Con il passare del tempo il Conte Max è diventato uno psicologo, sa gestire la situazione. E a differenza di tanti altri vede la partita in maniera straordinaria: cambia in corsa, sistema di gioco e uomini, e vince. Ci avete fatto caso? I suoi cambi hanno sempre fatto la differenza. E chissà che non ne combini una delle sue anche stasera nella partita più attesa dai tifosi. Intanto difende Higuain, gli toglie di dosso le pressioni, lo difende. Ed è sicuro che stasera sarà proprio lui a risolvere la situazione.

In realtà, dentro lo spogliatoio, il tecnico ha parlato di svolta. Ha detto ai suoi che in caso di successo contro il Napoli la strada verso il sesto titolo consecutivo sarà più facile, con una concorrente in meno. Ed è convinto che i suoi giocatori non deluderanno le aspettative, sa bene che in simili circostanze i campioni d’Italia si trasformano sotto tutti i punti di vista. Dopo la sconfitta di San Siro non ha strigliato i suoi. Anzi: ha parlato di bella partita e di risultato ingiusto, questo per riportare serenità. Perchè è proprio la serenità il suo piatto forte. Anche dalla panchina (sempre in piedi a dire il vero) predica calma in ogni circostanza. E lo farà anche questa sera se la tensione dovesse prendere il sopravvento e bloccare le gambe dei suoi giocatori. Ha studiato tutto anche nei più piccoli particolari, sa che questo match può dare un significato forte al campionato e nello stesso tempo mettere paura a tutte le avversarie

Ha ragione quando dice che quella di mercoledì sarà la partita decisiva per il primato nel girone. Considerata l’ottima differenza reti un successo sui francesi porterebbe molte certezze visto che la Dinamo Zagabria verrà a Torino e potrà essere sommersa di reti. Due partite che possono caricare ancora di più la Juventus che nonostante due sconfitte in campionato guida comunque la classifica con due punti di vantaggio sui giallorossi. L’obiettivo del primo posto è di fondamentale importanza per evitare un sorteggio come la passata stagione quando Buffon e compagni pescarono il Bayern di Monaco. Un pericolo che non si vuole più correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.