Video Shock, orrore in strada: Thailandia, famiglia inglese aggredita e pestata a sangue da ubriachi

Una famiglia inglese è stata brutalmente malmenata durante il Capodanno buddista in Thailandia da parte di un gruppo di ubriachi. L’aggressione è stata ripresa da un servizio di igiene camere di sicurezza le immagini mostrano come un paio di uomini aggrediscono padre, madre e figlio mentre passeggiano.Un altro uomo tenta di mediare e calmare il suo connazionale ma senza alcun risultato, alla fine dopo pietra inglesi strisciano a terra la folla riesce ad assisterli.

 

I pensionati Rose e Lewis Owen, 65 e 68 anni, di Cardiff, erano andati in Thailandia per trovare il figlio Lewis, 43 anni, che da qualche tempo vive lì: nella località turistica di Hau Hin stavano festeggiando in strada il Songkran, il capodanno thailandese, quando sono stati attaccati da una gang. Pare che la miccia che ha scatenato l’aggressione sia stato uno spintone accidentale del figlio della coppia a un uomo facendogli rovesciare in terra la bibita che aveva in mano. A quel punto non sono bastate le parole per placare l’ira dell’uomo: Lewis è stato spinto, ha perso l’equilibrio e ha sbattuto la testa su un gradino. A quel punto sono intervenuti i genitori che hanno tentato di discutere con l’aggressore: in pochi minuti una banda ha circondato i tre ed è iniziato il pestaggio. Padre e figlio sono stati ripetutamente picchiati, mentre la donna prima è stata colpita con un pugno in pieno viso che l’ha stesa a terra. Poi, quando tentava di rialzarsi, è stata raggiunta da un calcio in faccia sferrato con brutale freddezza. Un ragazzo, che era intervenuto per difenderli, è stato anche lui picchiato.
Un’escalation di violenza che li ha lasciati a terra, privi di sensi: sono rimasti lì per qualche secondo prima che alcune persone, dopo essersi assicurate che la gang si fosse dileguata, intervenissero per dare loro un primo soccorso.

Il colonnello Chaiyakorn Sriladecho ha dichiarato che il figlio della coppia ha subìto ferite alla testa, mentre per il padre, ferito alla fronte, sono stati necessari otto punti di sutura. La donna, invece, ha subìto contusioni al mento e alla faccia ed è ancora ricoverata in ospedale.

Secondo KhaosodEnglish.com, mercoledì la polizia thailandese ha identificato quattro uomini coinvolti nella rissa: Yingyai Kwangkum-in, 32 anni, Supatra Baithong, 32, Siva Yoksri, 20 e Chaiya Jaiboon, 20. Yingyai, Supatra e Shiva sono stati arrestati il 16 aprile, mentre Chaiya è ancora ricercato dalla polizia. «Gli autori dell’attacco hanno detto di essere ubriachi – ha detto il colonnello Chaiyakorn – Hanno chiesto scusa alla famiglia». Ma per restituire la serenità a questa famiglia non basterà chiedere perdono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.