Orrore al lago di Bolsena (Viterbo) Mamma 22enne trovata impiccata vicino al figlio di 5 mesi morto ipotesi omicidio-suicidio

Giovane donna trovata morta insieme al suo piccolo di 4 mesi, ipotesi omicidio-suicidio

Ritrovati morti una giovane mamma austriaca insieme al suo figlio di soli quattro mesi i quali erano scomparsi nella notte tra venerdì e sabato da un campeggio sul lago di Bolsena, a Montefiascone in provincia di Viterbo. La giovane, si chiamava Cecilia Maria Frassine, studentessa universitaria di 22 anni, è stata ritrovata impiccata ad un albergo con ai piedi il corpo del suo piccolo di soli quattro mesi, coperto soltanto da una piccola giacca.I corpi senza vita della madre e del figlio sarebbero stati ritrovati, dopo diverse ore di ricerche effettuate con l’elicottero, immersioni dei sommozzatori e spedizioni di squadre proprio nel punto in cui avevano rintracciato il segnale del telefono.

Era stata la madre di Cecilia a denunciare la scomparsa della figlia e del nipote nella notte dello scorso venerdì; da quanto è emerso tutti i componenti della famiglia alloggiavano in un camping, ovvero allo Amalasunta, quando ad un certo punto Cecilia si era allontanata per fare addormentare il bambino,senza fare più ritorno.

Della ragazza non si sono avute più notizie fino a questa mattina, quando la protezione civile di Celleno ha rinvenuto il cadavere a poche centinaia di metri dal campeggio. Stando a quanto emerso la donna sarebbe stata ritrovata impiccata ma da un primo esame non sembrerebbero esserci segni di violenza visibili; i corpi della madre e del piccolo sono stati ritrovati dagli uomini della protezione civile ed al momento l’ipotesi più seguita sarebbe quella di omicidio-suicidio.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri del Comando provinciale di Viterbo e sembra che la giovane donna soffrisse di una depressione post partum, ma ancora non è chiaro come il piccolo sia deceduto. Saranno gli accertamenti medico-legali a stabilire con esattezza le cause del decesso e lo stesso verrà fatto sulla salma della giovane mamma.“Durante la giornata di ieri è stato rintracciato il segnale del telefono, lo stiamo seguendo”, aveva spiegato ai microfoni di SkyTg24 Francesco Marchi, a capo del team dei vigili del fuoco. Il piccolo Matteo Arion potrebbe essere morto per soffocamento , il corpo, compresa la testa, è stato trovato coperto da un giubbotto , o di stenti.Entrambe le salme sono state trasportate all’ospedale di Viterbo a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’esame autoptico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.