Washington, allarme terrorismo nel Capitol Visitor Center: sparatoria vicino alla Casa Bianca arrestato aggressore

0

Allarme terrorismo ieri a Washington nella giornata di ieri dove un uomo ha tentato di aprire il fuoco nel Capitol Visitor Center. E’ accaduto a Washington intorno alle ore 14.39 ora americana, corrispondente alle ore 20.39 in Italia, dove un uomo armato è riuscito senza tanti problemi ad accedere all’area destinata ai visitatori nella sede del Congresso americano, puntando un fucile nei confronti di un agente, ma per fortuna non ha fatto in tempo a sparare, perchè il poliziotto è stato più veloce nell’impugnare l’arma e colpire l’aggressore.

L’uomo è rimasto ferito, ma purtroppo nella sparatoria è rimasta ferita anche una donna, seppur il modo leggero, di età compresa tra i 35 ed i 40 anni.Nel giro di pochi istanti gli edifici di Capitol Hill sono stati isolati ed i pochi dipendenti presenti all’interno degli edifici, sono stati bloccati all’interno per evitare che venissero coinvolti nella sparatoria; non solo a tutte le persone presenti, ovvero visitatori e membri ed ancora membri del Congresso è stato imposto di recarsi nelle zone rifugio e l’intero isolato è stato chiuso, compresa la zona della Casa Bianca, soltanto a scopo preventivo.

Contemporaneamente, infatti, era scattato l’allarme anche alla Casa Bianca dopo che un individuo aveva tentato di scavalcare l’inferriata, ma per fortuna anche questa vicenda è stata chiarita e nel giro di pochi minuti la situazione è tornata alla normalità.. “L’incidente di Capitol Hill è isolato e non vi è nessuna minaccia in corso”, aveva riferito la Polizia del District of Columbia che ospita Washington.La ricostruzione di quanto accaduto a Washington è stata effettuata nel corso di una conferenza stampa dal comandante della polizia di Capitol Hill, il quale ha anche aggiunto che al momento non si conosce il nome dell’assalitore che ha disseminato il panico in questo particolare momento di forte allerta.

L’uomo, rimasto ferito, è stato immediatamente trasportato in ospedale, stando a quanto riferito dalla Cnn citando fonti informate; l’allarme sarebbe scattato in seguito all’azione di un singolo individuo e stando a quanto emerso non sembra si possa pensare che quest’azione sia qualcosa di più di un atto criminale, almeno secondo quanto riferito dalla Polizia del Congresso in conferenza stampa, lasciando così intendere che l’episodio non è da considerarsi un atto di terrorismo.

“Ora il sospetto si trova in ospedale. E’ stato chiuso tutto il complesso e dopo le indagini iniziali tutti gli edifici sono stati riaperti. Il veicolo sospetto è stato anche fermato. Una donna ha avuto una ferita non grave ed è stata portata all’ospedale. Nessun poliziotto è stato ferito e ora sono in corso indagini. Si tratta di informazioni preliminari”, ha dichiarato subito dopo l’accaduto il portavoce della polizia di Washington. Dai controlli effettuati è emerso che l’individuo responsabile per l’allarme sicurezza a Capitol Hill era noto alla Polizia, ed avrebbe agito già in passato per disturbare un dibattimento alla Camera lo scorso mese di ottobre.CONTINUA  A LEGGERE

Rispondi o Commenta