WeFood nasce in Danimarca il primo supermercato che vende prodotti scaduti contro gli sprechi

Gli alimenti scaduti non vanno consumati, o almeno non dovrebbe essere consumati. Non la pensano proprio così in Danimarca dove è stato aperto un vero e proprio supermercato con tante di corsie, cestini, carrelli, casse e scaffali, soltanto che al proprio interno si troveranno solo alimenti scaduti.

Ebbene si i prodotti esposti sugli scaffali hanno giù superato la data di scadenza ufficiale o al massimo sono prossimi alla scadenza. Il supermercato nato in Danimarca è stato chiamato “WeFood”, è come anticipato si tratta del primo supermercato che vende al pubblico alimenti di scarto ovviamente scontati al 50% del prezzo originale. “WeFood”, è stato aperto al pubblico alcuni giorni fa a Copenhagen grazie al lavoro svolto dall’associazione no Profit Folkerirkens Nødhjælp;non si tratta soltanto del primo supermercato in Danimarca ma si presumo in tutto il mondo, visto che è davvero una novità.

Bjerre che lavora per l’organizzazione non governative che ha fondato il supermercato, ha spiegato:” WeFood è senz’altro il primo supermercato di questo tipo in Danimarca, ma pensiamo che sia anche il primo nel mondo. La nostra iniziativa non è pensata soltanto per i clienti con i redditi più bassi. Al contraria, è nata per chi è preoccupato dalla quantità di rifiuti alimentari prodotti in questo paese». Il supermercato nasce per combattere gli sprechi alimentari, che purtroppo sono davvero tanti, circa 1,3 miliardi di tonnellate al giorno in tutto il mondo e circa 700 mila sono in Danimarca. E’ anche vero che gli sprechi alimentari non si verificano solo nei supermercati, ma anche nella abitazioni di ciascuno di noi, ed infatti esistono una serie di passaggi intermedi nei quali il cibo può finire nella spazzatura per motivi diversi come ad esempio esistono gli alimenti che vengono prodotti in grandi quantità che sicuramente superano la domanda di quel prodotto stesso che come sappiamo è difficile prevedere, ed ancora ci sono prodotti che vengono scartati dai canali commerciali perchè ammaccati o perchè nel confezionamento hanno riportato dei difetti.

Piuttosto che essere buttati, questi prodotti vengono raccolti dai volontari di Folkekirkens Nødhjælp e poi finisce sui banchi di Wefood.«È ridicolo che il cibo che esce dalla filiera per questi motivi venga buttato via. È un male per l’ambiente, e un modo per buttare via il denaro impiegato nella produzione», ha dichiarato il ministro danese dell’Ambiente Eva Kjer Hansen. I destinatari di questo innovativo supermercato sono le persone che purtroppo hanno un budget ridotto perchè potranno comunque acquistare i prodotti scontati dal 30 al 50% ed ancora a chi semplicemente è preoccupato per gli enormi quantitativi di cibo che giornalmente vengono sprecati e buttati in tutto il mondo. “La nostra iniziativa non è pensata soltanto per i clienti con i redditi bassi. Al contrario, è nata per chi è preoccupato dalla quantità di rifiuti alimentari prodotti in questo paese”, hanno infatti confermato gli ideatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.