WhatsApp un trucco semplici per sapere se il tuo amato ti tradisce

Per adesso questa funzione è presente solo sul sistema operativo Apple iOS, sicuramente nei prossimi giorni arriverà a uno aggiornamento che darà la possibilità, anche dispositivi Windows Mobile e Android di usufruire di questa applicazione. Il nostro consiglio riguardante il vostro rapporto di coppia, è quello di mettere sempre al primo piano il vostro amore, quindi, quando siete voi il vostro compagno lasciare stare il telefono e pensare a godervi i momenti più belli della nostra vita. Agli amanti diffidenti sarà senz’altro utile apprendere che nel servizio di messaggistica istantanea più famoso della terra esiste un modo per svelare le conversazioni e scoprire l’amicizia con cui si tende a chattare di più.

La voce in questione dà tutti i dettagli del caso per quanto riguarda le persone alle quali abbiamo inviato più messaggi, così come quelle dalle quali li abbiamo ricevuti. Inevitabile l’ironia da parte del mondo del web, considerando che questo trucchetto consentirà facilmente a lui o lei di scoprire i possibili tradimenti della persona che si ama. Insomma, Whatsapp rischia di diventare uno strumento in grado di dividere piuttosto che di unire, almeno per coloro che intrattengono relazioni poco consone alla normale vita di coppia anche attraverso questo strumento.

Da lì, poi, porsi delle domande. Vediamo come funziona. Prima di tutto sappiamo che questa funzione non sempre è uguale tra i vari sistemi operativi Android e iOS, le due versioni, anche se identiche seguono canali di sviluppo molto differenti, come è stato possibile accertare dall’introduzione, solo per iOS, delle Quick Reply che permettono di Chattare senza far sapere d’essere on-line.

Un’altra finalità che troviamo in whatsapp per iOS,, è l’utilizzo catalogo. Per giungere a questa voce, occorre andare nelle impostazioni dell’applicazione e scrollare, in più, tra le varie voci. Subito dopo “messaggi importanti” e “whatsapp web” troviamo “Account”: entriamo in questa sezione di Whatsapp e, dopo la temibile voce “elimina account”, troviamo “Utilizzo archivio”: al suo interno potremo trovare le conversazioni con i vari contatti più ricche di messaggi scambiati (in ambo le direzioni) e scoprire con chi il nostro partner ama messaggiare di più.”

Quando l’uomo eccede in un uso moderato del suo smartphone ci sono molte probabilità che può essere un traditore. Circa 68% delle donne dichiara di essere molto infastidita per l’eccesso di tempo impiegato dai propri compagni sullo smartphone per le stesse donne questa frustrazione può essere una esortazione all’adulterio, visto che la stessa accuratezza non viene dedicata a loro. Molte donne, in realtà, odiano gli uomini controllino smartphone perfino durante un dibattito o prima di appisolarsi. Il 13% delle intervistate si dichiara furiosa quando il proprio compagno controlla il telefono durante una cena a lume di candela.

È un’astuzia che certamente molti di voi già conoscevano,, o che forse scoprirà solamente leggendo questo articolo. Fortunatamente l’avvento di smartphone ha incrinato i rapporti di coppia frequentemente si passa il tempo con il cellulare che in compagnia del proprio compagno, questo comportamento alla lunga può danneggiare anche il più affermato dei rapporti. Un consiglio? Staccatevi dallo smartphone e godere di tutti i momenti belli unitamente al vostro amore, senza distrazioni vi godrete il vostro amore ogni istante come se fosse l’infinito su questa terra.

In particolare, sarà possibile apprendere le dimensioni del traffico scambiato con un preciso contatto per sapere la quantità media di conversazione effettuate, e per considerare le preferenze del fidanzato in materia di simpatie e di scambi d’ informazioni. Anche se si vuole cancellare tutto l’archivio di WhatsApp su iOS 9 non sarà facile nella sua globalità e con esso il gigantesco tracciato che riusciamo a lasciare ogni giorno.

Insomma un’altra rivoluzione di Whatsapp, che dopo aver aggiunto le spunte blu del “visualizzato” ha voluto fare le cose in grande, concedendo un favore ai curiosi, ovvero aggiungendo un opzione segreta per scoprire le attivita del partner.
Questa nuova funzionalità non è stata certo progettata per questo utilizzo, e la possibilità di scoprire la classifica delle interazioni della propria ragazza/o non è un invito a farlo. La soluzione è la sincerità con il proprio partner, ed esortiamo tutti i curiosi ad evitare di entrare segretamente in possesso del cellulare della propria lei/lui, se non si vuole incorrere in possibili denunce per violazioni della privacy, o peggio, subire pesanti ritorsioni e vendette della persona amata

ALTRI CONSIGLI UTILI PER MONITORARE LE CONVERSAZIONI

Questa interessante notizia sicuramente solleverà molto interesse. Come al solito ci troviamo a parlare di Whatsapp, il sistema di messaggistica istantanea che più viene utilizzata dagli utenti e ci focalizzeremo principalmente sulla sua sicurezza. Proprio per questa ragione noi di Focustech ci stiamo chiedendo: possiamo fidarci di quest’applicazione?

Insomma la risposta non può che essere positiva. Ma fortunatamente gli sviluppatori si sono prestati a risolvere questi bug sulla sicurezza tanto che, accedere a conversazioni private, ora è molto più complicato rispetto ad un tempo. Ma per un esperto hacker non è una cosa impossibile. Ed ora non ci resta che andare a scoprire alcune soluzioni atte a controllare scrupolosamente i messaggi che passano attraverso il server di Whatsapp.

Scopriamo come ricavare il codice IMEI dei vari dispositivi basterà digitare il seguente comando *#06#. Al contrario in un dispositivo iPhone basterà andare su impostazioni > genearli > info.

Per riuscire ad entrare all’interno delle conversazioni altrui sarà necessario effettuare il download dell’applicazione Whatsapp sniffer (nuovo link per il download). Successivamente sarà sufficiente seguire tutte le indicazioni : per fare questo si dovranno avere i permessi di root attivati e soprattutto collegarsi tramite Wi-Fi. Oppure per comodità sarà possibile scaricare l’applicazione direttamente sul proprio pc.

Insomma d’ora in poi potremo spiare tutte le persone che vorremo, mi raccomando a non esagerare! Se notiamo qualche sospetto questo programma per spiare le conversazioni su whatsapp ci resterà molto utile.

Visto che oggi siamo in tema ‘Guide’ non ci rimane che andare a vedere questo interessante articolo “Utilizzare Whatsapp su iOS 7 – Trucchi (Prima parte)” che ci spiega alcuni trucchi per usufruire dell’app all’interno del sistema operativo apple.

UN CONTROLLO SULLA SICUREZZA
Solo con Android e Windows Phone: chiunque possa prendere in mano il tuo smartphone, potrebbe anche dare un’occhiata a cosa hai inviato tramite WhatsApp. Tutto questo può causare problemi se, in occasione di una festa, il tuo smartphone viene passato ad altri, per mostrare foto di vacanze o le ultime istantanee. Affinché i tuoi messaggi restino privati, dovrai proteggere WhatsApp con un codice. Negli Store di Google e Microsoft potrai trovare app gratuite, come ad esempio WhatsLock per Android o App Lock per Facebook, WhatsApp, Instagram ecc. per Windows Phone.

NASCONDI L’ORARIO DI ACCESSO
Se apri una chat con WhatsApp, il nome del partner ti consente di vedere quando è entrato in WhatsApp l’ultima volta. Affinché nessuno possa controllarti con questa informazione, non dovrai fare altro che disattivare la funzione. Basta tappare su Impostazioni, Account, Privacy, Ultimo accesso e poi su Nessuno. L’unico inconveniente è che, in futuro, non potrai più vedere gli orari di accesso dei tuoi contatti.

NON SALVARE LE FOTO SU WHATSAPP
Se più componenti della tua famiglia usano dispositivi Apple, le tue foto di WhatsApp sono visibili automaticamente su tutti gli album: infatti iCIoud provvede a sincronizzare automaticamente le immagini sui vari dispositivi. Affinché le tue foto siano effettivamente visibili solo in WhatsApp, dovrai disattivare la memorizzazione automatica delle foto. Da WhatsApp, basterà tappare su Impostazioni e Impostazioni Chat e disattivare la funzione Salvare media ricevuti.

SCOLLEGATI DA WHATSAPP VERSIONE WEB
Con WhatsApp Web potrai accedere direttamente via browser (vedi pagina 34) ai tuoi messaggi WhatsApp. Se non presterai attenzione, però, anche altri utenti del PC potranno avervi accesso. Solo scollegandoti tramite il tasto Disconnetti sarai certo che nessun utente, non autorizzato, legga i tuoi messaggi. Tutto questo è particolarmente importante sui PC liberamente accessibili, disponibili presso Internet Café o uffici.

BLOCCA LA FOTO DEL PROFILO
Sapevi che la foto del tuo profilo può svelare dove lavori o cosa fai nel tuo tempo libero? Chiunque sia in contatto con te tramite WhatsApp potrà scaricare la foto e, ricorrendo a servizi come http://tineye.com, potrà rintracciare tutte le pagine Internet, con le quali hai utilizzato la stessa foto, ad esempio Facebook. Dopo avere tappato su Impostazioni, Account, Privacy e Immagine del profilo, dovrai limitare solo ai tuoi contatti la visualizzazione della foto. Se usi lo smartphone anche per lavoro, sarà consigliabile una foto non compromettente.

WhatsApp criptato
Per lungo tempo, WhatsApp ha trasmesso messaggi non crittografa- ti, consentendo così agli hacker di poter intercettare i messaggi, sferrando i cosiddetti attacchi Man-ln-The-Middle. Oggi, tutto questo non avviene più! Come evidenziato in passato, il servizio trasmette ora tut ti i messaggi in modalità criptata. Da sottolineare che WhatsApp da questo punto di vista è anche una delle migliori.

INVIARE CONTATTI Con Android, per inoltrare il numero di un contatto, clicca sull’icona della graffetta, poi su Contatto, seleziona il contatto desiderato e poi tappa su Invia. Con iOS, invece, fai un tap sulla freccia e poi su Condividi contatto.

INVITARE AMICI Alcuni dei tuoi amici non usano ancora WhatsApp? Invitali a farlo! Con l’iPhone basta che selezioni Preferiti, esegui uno scrolf verso il basso e fai tap su Invita amici ad usare WhatsApp. Con Android, invece, dovrai fare tap sul simbolo della chat, eseguire uno scrolling verso il basso e tappare su Invita amici.

INOLTRARE UN FILE Solo con iPhone: puoi inoltrare immagini anche a un destinatario che non utilizza WhatsApp. Dal servizio di chat basta che dicchi su una foto, finché non compare Inoltra. Selezionala ora con un tocco e successivamente tappa sul simbolo della freccia, che, con iOS, aprirà un menu per la condivisione.
A questo punto, potrai inoltrare l’immagine per SMSo email.

WHATSAPP COL PC Solo con Android: chi utilizza WhatsApp col proprio smartphone Android, potrà sfruttarlo anche con il browser Web di Google Chrome. Dal PC, apri via Chrome la pagina Internet https://web.whatsapp.com, che farà comparire un codice QR. Avvia WhatsApp dallo smartphone. Procedi poi a tappare sul simbolo con i tre puntini in alto a destra o sul tasto del menu. Seleziona poi WhatsApp Web. Dopo avere tappato su OK, punta la fotocamera dello smartphone sullo schermo del PC per scansionare il codice QR. Non appena verrà stabilita la connessione tra PC e smartphone potrai utilizzare WhatsApp attraverso il browser Chrome. La finestra del servizio chat è quasi identica a quella della versione App. Avrai anche la possibilità di inoltrare le foto memorizzate sul PC. Non è invece consentito il trasferimento di contatti o di geodati.

COL PC, MA SENZA BROWSER! Solo con Android: desideri utilizzare WhatsApp con il PC, ma non disponi del browser Chrome? Ti sarà allora d’aiuto l’espansione WAOW per PC e Mac (che trovi nello Speciale WhatsHack del Web CD/DVD). Provvedi a scaricare il software e a lanciare il programma WAOW. Avvia successivamente l’app dello smartphone. Ora funzionerà tutto come descritto al trucco 12, ma dovrai aprire la pagina Internet WAOW. Basterà che selezioni sullo smartphone WhatsApp Web ed eseguire la scansione del codice QR. A turno, potrai utilizzare l’espansione WAOW e WhatsApp attraverso il browser.

SENZA NUMERO TELEFONICO MOBILE Per avere un account WhatsApp hai bisogno di un numero telefonico. Un tablet senza 3G o un vecchio smartphone senza SIM potrai però registrarli tramite un numero di un amico o di un parente che non lo usa e sfruttarli poi con la connessione WLAN. Ecco come procedere: carica e avvia WhatsApp dal dispositivo. Dalla finestra di login, digita il numero di rete fissa e tappa due volte su OK. Dovrai poi immettere il codice di attivazione. In realtà, WhatsApp lo invia tramite SMS, ma può funzionare anche senza:
basterà fare tap su Chiamami. A guesto punto squillerà il telefono dell’altra persona: rispondi e digita il codice a sei cifre che verrà segnalato, sul tablet o sullo smartphone.

WHATSAPP SUL TABLET Solo con Android: non trovi WhatsApp per il tuo dispositivo sul Play Store di Google? Dovrai allora consentire velocemente un download da “fonti sconosciute”. Con il Nexus 7 funziona così: seleziona Impostazioni, Sicurezza e abilita l’opzione Origini sconosciute. Potrai ora scaricare WhatsApp via browser dall’indirizzo: www.whatsapp.com/android. Per motivi di sicurezza, disattiva poi l’installazione da fonti sconosciute e, successivamente, procedi ad attivare WhatsApp. Alcuni minitablet fino a 7 pollici vengono riconosciuti dal Play Store come smartphone, ciò significa che puoi scaricare l’app direttamente dallo Store. Nel test, la manovra ha funzionato tra l’altro anche con l’Acer Iconia Talk- S, il Huawei Mediapad TI e il Galaxy Tab A.

TRASFERIMENTO CON E SENZA SD Con l’iPhone, le chat di WhatsApp vengono agevolmente memorizzate su iCIoud e in caso di sostituzione dello smartphone caricate sul nuovo dispositivo iOS. Con Android avviene tutto in modo diverso, dato che qui le chat vengono memorizzate solo sullo smartphone. Prima della sostituzione, quindi, provvedi a proteggere tutte le chat. Tappa su Impostazioni, Impostazioni Chat ed Esegui backup delle chat. Le manovre successive saranno semplici, se il tuo smartphone dispone di uno slot per la microSD; altrimenti l’operazione sarà un po’ più complessa.  Sostituzione con scheda SD: estrai la scheda SD dal vecchio dispositivo e inseriscila nel nuovo smartphone prima di procedere all’installazione di WhatsApp. Al termine dell’installazione, WhatsApp ricercherà la funzione di Backup sulla scheda di memoria. Per completare l’operazione, basterà eseguire un tap su Ripristina. I Sostituzione senza scheda SD: collega il vecchio smartphone al PC e apri Esplora Risorse di Windows. Copia ora la cartella di WhatsApp sul PC. Generalmente si tratta di trasferire la cartella /sdcard/WhatsApp/. Collega ora il nuovo smartphone e copia la cartella nello stesso percorso. Procedi poi a installare WhatsApp e tappate su Ripristina.

CANCELLARE LE CHAT Hai la possibilità di cancellare le Chat dal tuo dispositivo (ma non da quello degli amici):  iPhone: apri la conversazione, esegui uno scrolling verso l’alto, tappa su Modifica e poi su un messaggio. Comparirà un segno di spunta blu. Fai ora tap sul cestino e poi su Elimina messaggio. Facendo tap su Cancella tutto e Cancella chat, scompare l’intero complesso delle chat. Android: Seleziona un messaggio, tappa in alto sul cestino e conferma con Elimina. Per eliminare tutte le chat, portati sul riepilogo, tappa sull’icona con i tre puntini in alto a destra, poi su Altro e Cancella Chat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.