WhatsApp si aggiorna: in fase di sviluppo un’applicazione per desktop su Windows e Mac Os

Il servizio di messaggistica WhatsApp si sta preparando allo sbarco su PC e Mac con app sviluppate appositamente per i computer con sistema operativo Windows e OS X. Sono diversi gli indizi a riguardo raccolti dal mondo della Rete, gli ultimi dei quali arrivano dalla comunità di traduttori incaricata di trasporre nelle diverse lingue i testi in inglese della piattaforma, che ha riportato i testi di alcune finestre di dialogo contenenti le opzioni per il download di queste app per il momento ancora non disponibili.

A dire il vero gli utenti PC e Mac hanno già modo di utilizzare il servizio sui loro dispositivi con la funzione WhatsApp Web , che permette di replicare su un comune browser l’interfaccia presente sullo smartphone: può darsi quindi che l’app in via di rifinitura non sia altro che un contenitore più raffinato e per questa funzionalità. Secondo ipotesi più radicali invece la nuova app potrebbe rappresentare qualcosa di più di un semplice nuovo contenitore, ed essere in grado di funzionare senza bisogno dello smartphone connesso alla Rete. In questo caso il numero di telefono, finora fulcro del servizio, diventerebbe un semplice fattore di identificazione, e l’intera piattaforma inizierebbe a funzionare in modo simile a Telegram, non solo con app dedicate già disponibili per i sistemi operativi di Microsoft e Apple, ma anche con messaggi costantemente sincronizzati in cloud.

Non ci sono ancora prove a sostegno di quest’ultima tesi, ma un cambio di rotta del genere non sarebbe il primo ispirato dagli avversari di Telegram : l’accelerazione di WhatsApp sulla crittografia end-to-end è solo l’ultimo esempio di una caratteristica implementata per rispondere alla loro concorrenza. Del resto il servizio di proprietà di Facebook sta lavorando a pieno regime per darsi una bella ristrutturata: dopo il supporto all’invio di documenti PDF attivato nei giorni scorsi, altri indizi hanno dimostrato come gli sviluppatori abbiano pronte nuove funzionalità per i loro utenti — da un servizio di segreteria telefonica automatico per tutte le chiamate perse all’invio di file compressi in formato Zip.

One comment

  1. Federico Facchinetti

    veramente?
    Io all’inizio usavo web.whatsapp.com, come detto da voi, ma poi, usando Chrome, ho scaricato l’estensione non ufficiale Whatschrome, da qualche mese e funziona benissimo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *