Zafferana Etnea, delitto passionale: uccide l’ex amante della moglie con due colpi di fucile: arrestato 44enne

Zafferana Etnea, uccide l'ex amante della moglie con due colpi di fucile arrestato 44enne

Una vera tragedia quella avvenuta a Catania nella giornata di ieri dove un uomo di 43 anni è morto colpito da due fucilate, uno alla schiena ed una alla nuca. La vittima si chiamava Alfio Cristialdi e come anticipato è stato ucciso da due fucilate partite da un fucile calibro 12 regolarmente detenuto da Sebastiano Lima, ovvero un uomo di 44 anni nonchè marito dell‘ex amante di Cristaldi.

L’omicidio è avvenuto nella giornata di ieri e nello specifico nella serata di ieri intorno alle ore 22 quando Alfio Cristaldi si è presentato a casa della coppia sita in via Vittorio Emanuele a Fleri, ovvero una frazione del COmne di Zafferana Etnea. Quando i carabinieri sono arrivati Sebastiano Lima stava uscendo dalla sua abitazione ma poi è stato bloccato dagli uomini delle forze dell’ordine e portato in caserma.

L‘uomo che lo ha ucciso è il marito della donna, che è stato trovato nell’abitazione da carabinieri della compagnia di Giarre con il fucile ancora in mano.Alfio Cristaldi da quanto è emerso aveva avuto una relazione con la moglie dell’uomo dalla quale sarebbe addirittura nato un bambino che oggi ha tre anni; una volta finita la storia, la donna sarebbe tornata a casa dal marito portando il figlio con se ma purtroppo proprio sulla questione del piccolo erano sorte delle divergenze tanto che sulla vicenda è dovuto intervenire anche il Tribunale stabilendo i tempi ed i modi di incontri. Ma fu soprattutto il diniego della donna a riallacciare la relazione che ha portato i due molto spesso a litigare, e così all’ennesimo tentativo di riallacciare un rapporto con la donna, il marito lo ha freddato uccidendolo con due colpi di fucile.

Sul posto – assieme ai militari del comando di Giarre guidati dal capitano Giacomo Moschella – anche il medico legale e la magistrata di turno Alessandra Tasciotti. Secondo quanto riferito dagli investigatori sembra che Cristaldi si sarebbe recato presso l’abitazione della coppia per vedere il figlio ma una volta arrivato alla presenza della donna ovvero della sua ex amante e della sorella del marito, sarebbe scoppiato un litigio e questa volta Sebastiano Lima esasperato da questa situazione non ha sopportato il peso di questo ennesimo ligito cominciando a sparare proprio davanti alle due donne ed al bambino.

La vittima aveva avuto una relazione con la moglie dell’uomo, dalla quale aveva avuto un figlio di tre anni. La donna era poi tornata a vivere con il marito, portando il bambino con sé. La gestione del piccolo, su cui era intervenuto anche il Tribunale stabilendo tempi e modi degli incontri, e soprattutto il diniego della donna a riallacciare la relazione sarebbe stata al centro di numerosi litigi. Questa sera ne sarebbe scoppiato un altro e il 44enne avrebbe esploso due fucilate contro Cristaldi uccidendolo sul colpo.

Al momento del delitto in casa c’era la moglie dell’omicida e, secondo indiscrezioni, anche altri familiari dell’uomo. Dopo avere sparato il 44enne è rimasto fermo, immobile, sotto choc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.