Nel 2016 1,1 gradi in più, l’anno più caldo di sempre: la Nasa lancia l’allarme, a rischio la civiltà umana

0

Secondo la Nasa, nel 2016 la temperatura globale si è attestata a 1,1 gradi centigradi in più rispetto al XIX secolo, cioè rispetto ai livelli preindustriali. L’incremento di CO2 nell’atmosfera e altre emissioni inquinanti che provocano l’effetto serra hanno contribuito a rendere il 2016 l’anno più caldo della storia. La conferma è arrivata da uno studio congiunto dall’agenzia spaziale americana e dall’Agenzia federale Usa per la meteorologia (Noaa). Le temperature si avvicinano così in maniera imbarazzante a quel livello di 1,5 gradi di aumento che è indicato come obiettivo da non superare nell’ambito dell’accordo di Parigi.

Quanto al mese di dicembre 2016, il termometro è salito ma non a livelli record: la temperatura globale si è attestata a 0,79 gradi in più della media, la terza cifra più alta dopo quelle del dicembre 2014 e 2015. Quella della superficie marina ha registrato un aumento di 0,75 gradi. Non solo il 2016 è stato l’anno più caldo, anche 8 dei 12 mesi appena trascorsi, da gennaio fino a settembre con l’eccezione di giugno, sono i più caldi mai registrati rispetto a quegli stessi mesi precedenti. La Nasa e la Nooa sottolineano che “le temperature stanno raggiungendo livelli che potranno minacciare la nostra civiltà”.

L’allarme arriva a 24 ore dall’insediamento di Trump che ha sempre negato il cambiamento climatico nonostante le evidenze scientifiche, arrivando a definirlo “un complotto inventato adi cinesi”. E pronto a rovesciare le misure verdi adottate da Barack Obama. Dal 1880, da quando è stata avviata la misurazione delle temperature terrestri, il nostro pianeta non registrava temperature di questo genere, sia a livello terrestre che di riscaldamento degli oceani. La maggior parte del riscaldamento si è verificato negli ultimi 35 anni, con 16 dei 17 anni più caldi dal 2001. Siccità e bombe d’acqua con forti piogge a carattere alluvionale, ma anche gelate estreme e picchi di calore anomali si alternano lungo l’anno e lungo tutta la Penisola.

Loading...

Rispondi o Commenta