23 settembre Nibiru si avvicina la fine del mondo: l’ennesima bufala

Per i teorici del “complotto” la Nasa ha nascosto, e sta nascondendo, l’arrivo di Nibiru semplicemente per ordine dei governi che non vogliono creare panico mondiale inutile, visto che, sempre in teoria, non ci sarebbe nessuna via di scampo.

Prima di illustrare il punto di vista dell’agenzia aerospaziale statunitense, occorre precisare che le voci sulla collisione tra la Terra e Nibiru si susseguono ormai da anni, con annunci apocalittici che mai si sono rivelati fondati.

Il problema principale non è tanto la “leggenda” del pianeta Nibiru, che tra una smentita e una conferma potrebbe anche avere qualche fondo di verità sulla sua esistenza, ma da alcune conferme che sono partite da tante fonti private e che hanno letteralmente inondato il web, le ultime in ordine di tempo arriverebbero da Matt Rogers, uno “sky watcher” che ha pubblicato sul suo account youtubealcuni video confermando di aver segnalato e visto Nibiru attraverso un telescopio a raggi infrarossi. Non ci sono quindi le basi per un allarme simile.

A parlarne è Metro.co.uk.

Domani 23 settembre, data importante per la Terra: ” arriva lo scontro con Nibiru” – Dopo aver scampato l’Apocalisse del 1999 profetizzato da Nostradamus, quello del 2000 con il millunnium bug e quello dei Maya del 2012 sembra che il prossimo 23 settembre ci sarà la fine del mondo. Se l’impatto fosse imminente, l’astronomia avrebbe già individuato il percorso del pianeta verso la Terra nell’ultimo decennio e dal nostro pianeta sarebbe già visibile a occhio nudo. In sintesi: si tratta dell’ennesima bufala per far abboccare i più ingenui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.