Abbronzarsi: Come ottenere un abbronzatura perfetta e senza ustioni

È arrivata l’estate, come sempre è tempo di abbronzarsi. Tuttavia, abbronzarsi in modo sbagliato può rivelarsi un danno per la nostra cute. I raggi ultravioletti possono recare danni alla nostra epidermide addirittura ustionando le persone con pelle delicata. È anche vero, che l’esposizione al sole ci mette di buon umore e rafforza le ossa prevenendo l’osteoporosi.

Che cos’è L’abbronzatura è una forma di protezione da parte del notro corpo nei confronti dei raggi UV. Quando i raggi solari colpiscono l’epidermide, essa reagisce mediante un ispessimento protettivo (aumenta lo strato corneo). La percentuale di raggi UV determina l’abbronzatura: inizialmente i raggi di tipo UVB formano i pigmenti di melanina, una sostanza colorante marrone, successivamente i raggi UVA li oscurano. La presenza dei pigmenti è diversa anche in relazione al numero di esposizioni.

Come funziona

Il solare ideale deve proteggere in uguale misura dalle radiazioni UVA e UVB, quindi possedere un ampio spettro con valori alti e molto alti, grazie a filtri chimici (sostanze di sintesi che assorbono l’energia delle radiazioni) e fisici (che agiscono, invece, come uno specchio, riflettendo gli UV). Il prodotto deve essere dermatologicamente testato, privo di profumi, alcol e coloranti, oltre che di sostanze petrolchimiche e siliconi, che creano una sottile pellicola di plastica sulla cute, influendo negativamente sulla fisiologia cutanea e la sudorazione.

Cosa fare
Per scegliere il solare più adatto alle proprie esigenze, è importante leggere l’etichetta con precisione. va innanzitutto verificato l’ SPF (Sunburn Protection Factor), ovvero il valore numerico che misura la capacità schermante del prodotto dai raggi UVB (responsabili dei danni a breve termine per la pelle: eritemi e scottature), espressa anche dalle diciture: ” bassa, media, alta, molto alta”. Ad indicare invece i filtri UVA ( causa dell’invecchiamento cutaneo e di altre patologie più gravi) è la sigla racchiusa da un cerchio: significa che la protezione da questi raggi è pari ad almeno un terzo di quella dagli UVB. Sull’etichetta vanno poi riportate le modalità d’uso e la lista degli ingredienti per individuare la presenza di eventuali allergeni.

Altri suggerimenti:

– applicare correttamente una dose sufficiente di crema e rinnovare l’applicazione, specialmente dopo il bagno o se si è sudato molto;
– non esporsi al sole troppo a lungo anche se si utilizza la protezione. Nessun prodotto protegge totalmente;
– evitare le ore più calde (11 – 15) e, in quel lasso di tempo, ripararsi in un luogo ombreggiato, ricordando che alberi, ombrelloni e tettoie non proteggono completamente dalle radiazioni solari;

– quando il sole è al suo picco, è consigliabile indossare una t-shirt, un cappello a falda larga e gli occhiali da sole;
– tenere i neonati e i bambini piccoli lontani dalla luce diretta del sole, proteggeteli utilizzando creme adeguate, maglietta e cappello. Tenerli sotto l’ombrellone nelle ore più calde;
– proteggere la pelle anche durante il bagno.

A chi rivolgersi

Per scegliere l’abbronzante adatto al tipo di pelle (fototipo), al tempo di esposizione e luogo (mare, montagna, piscina) bisogna rivolgersi a negozi specializzati evitando i prodotti “preparati in casa” con “ricette” trovate su internet.

Come ottenere un abbronzatura perfetta

Una bella abbronzatura dorata, ma soprattutto duratura, piace a tutti, ma per evitare scottature ed ottenere un colorito sano e uniforme è molto importante sapere scegliere i prodotti giusti.

Protezione innanzitutto …

Sotto il sole bisogna sempre proteggersi, sia che si abbia una carnagione chiara sia che la carnagione sia scura o la pelle già abbronzata. La scelta del protettivo solare deve essere fatta in base al proprio fototipo, al momento della giornata in cui ci si espone, la zona (es. montagna, tropici, mediterraneo, ecc.) e l’eventuale presenza di superfici riflettenti (es. neve, sabbia, mare, ecc.). Il solare andrà scelto in base al fattore di protezione, un numero che dà un’indicazione su quanto tempo è possibile stare al sole applicando quel prodotto prima che la pelle si scotti: nella scelta il farmacista può essere di valido aiuto. Il protettivo andrà applicato almeno mezz’ora prima di esporsi al sole per consentire ai principi attivi di passare attraverso lo strato superficiale della pelle.

L’applicazione andrà inoltre rinnovata nel corso della giornata: infatti la sudorazione, lo sfregamento con i teli da spiaggia, i bagni e le docce frequenti, o una disomogenea applicazione riducono la capacità protettiva del prodotto. L’applicazione costante di un protettivo solare garantisce inoltre una maggiore idratazione degli strati più superficiali dell’epidermide, contribuendo a preservare l’abbronzatura più a lungo.

Quale prodotto solare scegliere?

Le linee di protettivi solari propongono diversi prodotti: crema, olio, latte, gel, spray, acqua solare. In generale, le creme e i gel sono indicati per il viso o per parti del corpo non estese (es. spalle e decolleté), mentre le altre formulazioni sono indicate per tutto il corpo. Gli oli solari, che normalmente hanno fattore di protezione basso, conferiscono lucentezza alla pelle, il che facilita la penetrazione delle radiazioni, ma non sono consigliabili nel caso di carnagioni chiare. Infine, meglio optare per prodotti resistenti all’acqua, in grado di mantenere la loro efficacia anche dopo 40 minuti di immersione nell’acqua. Questi prodotti hanno una migliore persistenza sulla pelle e sono indicati soprattutto se si suda molto o si fanno bagni frequenti.

Si ritiene che i filtri solari ad ampio spettro proteggano nei confronti di tumori cutanei, anche se attualmente non esistono dati certi e definitivi che lo confermino.
Tuttavia l’utilizzo di filtri non deve spingere a rimanere al sole più a lungo e non deve esimere da utilizzare altre forme di protezione (soprattutto nelle ore più calde) come, ad esempio, indossare indumenti protettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.