Adam West muore a 88 anni di leucemia il primo Batman

0

All’età di 88 anni, al termine di una lunga lotta con la leucemia, è morto Adam West, l’interprete del primo Batman della storia nel telefilm iconico anni ’60. La serie, che lo ha consacrato come star, è andata in onda per ben 120 episodi in tre diverse stagioni. Nato nel 1928, lavorò anche come doppiatore.

La sua ultima apparizione nel cinema fu in «Supereroi per caso: Le disavventure di Batman e Robin» del 2003, mentre in televisione apparve lo scorso anno nella serie tv Usa «The Big Bang Theory». Il Batman che lo rese famoso era volutamente kitsch, nelle scene d’azione al posto di costosi e complicati (per l’epoca) effetti speciali, alternava fumetti animati con scritte a simulare i rumori di scazzottate (kapow) o esplosioni (boom) e andò avanti solo per due stagioni. Dopo la fine della serie, West, come è successo ad altri attori che hanno legato il proprio volto eccessivamente ad un personaggio, specie nelle serie tv, ha avuto dificoltà a trovare nuovi ingaggi. Da ultimo dava la voce nella serie animata I Griffin al sindaco di Quahog, che – guarda un po’ – si chiamava come lui, Adam West.

Tra i primi a manifestare il proprio cordoglio per la scomparsa di West è stato Burt Ward, il suo braccio destro Robin nella serie tv e suo amico per 50 anni. L’ultimo loro incontro risale a circa due settimane fa.

“Sono devastato per la perdita di uno dei miei migliori e più cari amici. La nostra amicizia, davvero speciale, è durata per oltre 50 anni. Abbiamo condiviso alcuni dei momenti più divertenti della nostra vita. Mi mancherà, per sempre. Ci stati diversi ottimi attori che hanno interpretato Batman al cinema, ma per me è esistito un solo ‘vero’ Batman e sarà per sempre Adam West”

Rispondi o Commenta