Afghanistan, immortala l’esplosione che la ucciderà: L’ultima foto della soldatessa Usa prima di morire

0

Questa è l’ultima foto scattata da Hilda Clayton, 22 anni, una soldatessa e una fotografa americana. Aveva la macchina fotografica con sé anche il 2 luglio del 2013, quando insieme ad altri militari dell’esercito afghano stava partecipando a un’esercitazione. Quella macchina fotografica ha immortalato l’attimo dell’esplosione accidentale di un mortaio, proprio durante l’esercitazione, nella provincia di Laghman. E Hilda, insieme ai militari afghani, è morta. Uccisa da quello scoppio che lei stessa aveva appena fotografato. Ora, quasi quattro anni dopo, l’immagine è stata diffusa.

L’esercito statunitense ha pubblicato l’ultima foto scattata dalla soldatessa fotografa americana di 22 anni Hilda Clayton, prima di essere uccisa insieme ad altri 4 militari dell’esercito afghano, dall’esplosione accidentale di un mortaio durante un’esercitazione in Afghanistan. L’incidente risale al 2 luglio del 2013, nella provincia di Laghman.

La foto è stata pubblicata recentemente dalla rivista Military Review, che ha scritto:  “La morte di Clayton simboleggia come anche le donne in zone di guerra siano esposte a situazioni di pericolo come gli uomini”.

La sua compagnia, la Forty Meade di Maryland, conosciuta con la sigla ‘Combat Camera’, le ha dedicato  il Best Combat Camera, premio annule per la migliore fotografia di comattimento.

I soldati della Combat Camera sono addestrati a scattare foto e video in qualsiasi ambiente per documentare le operazioni di combattimento.

Rispondi o Commenta