Al via i nuovi Lea, cure gratis previste dal Ssn dalla fecondazione ad autismo e celiachia

Sono finalmente arrivati i nuovi Lea, ovvero i Livelli essenziali di assistenza aggiornati ovvero le prestazioni ed i servizi che il Servizio sanitario nazionale deve garantire a tutti i cittadini gratuitamente o dietro pagamento di un ticket. Lo aveva annunciato già nei giorni scorsi il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, la quale aveva parlato di giornata storica perchè saranno pubblicati in Gazzetta ufficiale i nuovi Lea. Il documento relativo ai nuovi Lea era stato, in realtà, firmato lo scorso 12 gennaio dal Premier Paolo Gentiloni e di fatto risulta essere molto importante perché inserisce tra le nuove prestazioni garantite anche la fecondazione eterologa ed omologa, ed ancora i nuovi vaccini, lo screening alla nascita, l’esenzione dal ticket per endometriosi, i trattamenti per la celiachia e le malattie rare.

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei nuovi Lea rappresenta un fatto molto positivo perché, dopo oltre 15 anni, tante patologie, dall’endometriosi a quelle rare, passando per l’autismo, la terapia del dolore e la ludopatia, entrano nel sistema sanitario nazionale. Il testo dei nuovi Lea aggiorna anche il nomenclatore ambulatoriale e protesico”, è questo quanto dichiarato dal Professor Aldo Bova, ovvero il Presidente nazionale del Forum Sociosanitario di ispirazione cristiana. Tanta novità, dunque, alcune delle quali già enunciate ma sembra che entrerà nei nuovi Lea anche il trattamento dell’Autismo con diagnosi precoci, cura e trattamento individualizzato della patologia, ma anche integrazione nella vita sociale e sostegno per le famiglie. Come abbiamo anticipato, incluse anche le malattie rare e proprio a tal riguardo è stato deciso che verrà assegnato un codice che da diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa a circa 110 nuove malattie rare; inserite nei nuovi livelli essenziali di assistenza anche le cosiddette malattie croniche considerate invalidanti e nello specifico è previsto l’inserimento di 6 patologie esenti da ticket tra cui citiamo la sindrome da talidomide, endometriosi moderata e grave e la broncopneumopatia ostruttiva.

Rivisitate alcune patologie già esenti da ticket come la celiachia e la sindrome di Down che però vengono spostare da malattie rare a croniche. Il testo dei nuovi Lea prevede anche un aggiornamento del nomenclatore protesico che era rimasto invariato dal lontano 1999 e nello specifico vengono introdotti dei dispositivi ausili informatici e di comunicazione, come i comunicatori oculari e le tastiere adattate, come quelli per i malati di Sla, apparecchi acustici digitali e carrozzine a tecnologia avanzata.

Il Servizio Sanitario Nazionale, inoltre, fornirà delle attrezzature per disabili, tra cui barelle per la doccia, arti artificiali di ultima generazione, sistemi di riconoscimento vocale e di puntamento con lo sguardo. Particolare importanza per la prevenzione e per questo motivo è stato previsto un nuovo Piano vaccinale che introduce nuovi vaccini come l’anti pneuomocococo, l’anti meningococco e l’anti varicella; parlando sempre di prevenzione, sono stati previsti screening alla nascita per individuare con netto anticipo eventuale sordità e cataratta congenita e duna quarantina di malattie metaboliche ereditarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.