Allarme WhatsApp arriva l’applicszione per spiare le conversazioni

Whatsapp è sempre più diffuso e spiare le conversazioni per controllare i propri figli o scoprire tradimenti diventa una delle attività più in voga di questo momento. In arrivo anche un nuovo aggiornamento che consentirà di sfruttare al meglio le potenzialità del noto servizio.

WhatsApp, un social network che usiamo tutti i giorni per inviare foto video, ma sappiamo provveduto di questo strumento. Il trucco della privacy: forse questo conoscere già in molti, è disponibile per android e iPhone. Basterà aprire impostazioni in alto a destra, poi aprite account e cliccate su privacy, da qui potete selezionare l’ultimo accesso vero potete decidere se un contatto WhatsApp potrà vedere l’ultimo accesso che avete effettuato nella chat. Sempre rimanendo nella sezione privacy, potete togliere la doppia spunta blu della lettura messaggi, come sapete quando legge un messaggio di qualche amico verrà visualizzato spunta blu in modo che lo potrà capire che voi avete recepito il messaggio e letto.

Ma di fatto in tanti usano alcuni accorgimenti per evitare di essere monitorati sull’app di messaggistica istantanea. E così c’è chi disattiva l’orario di accesso o magari chi evita le notifche dei messaggini. Ma come ricorda Dagospia ci sarebbero alcuni strumenti che permettono di spiare qualcuno su WhatsApp. Uno di questi strumenti è WhatsAgent. Si tratta di una appa di Android che di fatto segnala all’utente quando un contatto WhatsApp effettua l’accesso. Basta inserier il nome e il numero del contatto e poi avviare la funzione “Follow”. Il servizio è gratis solo per i primi giorni, poi scatta un abbonamento da 10 dollari al mese. Poi c’è anche Flexyspy che funziona in modo totalmente diverso. Va installata materialmente sul telefono del contatto che va monitorato. Da quel momento in poi lo smartphone viene monitorato e tutto ciò che accade viene “notificato” sul telefono di chi spia. Infine Dagospia ricorda anche Mspay, un’altra app per spiare un contatto. Questa è compatibile anche con i sistemi operativi Apple ed è possibile installarla senza l’uso del jailbreak.
Il servizio di WhatsAppAgent è gratuito per un periodo limitato poi bisogna pagare un abbonamento di circa 10 dollari al mese o circa 6$ se si sceglie l’abbonamento settimanale. L’abbonamento attiva delle nuove funzionalità riservate solo ai clienti premium. L’applicazione è disponibile direttamente sul Google Play Store è una volta avviata sarà sufficiente inserire il nome e il numero della persona che si vuole spiare e cliccare sul tasto “follow”. Subito dopo l’applicazione inizierà a spiare il contatto e ad inviare notifiche di tutti gli accessi che vengono effettuati dalla stessa.
Altra app spia molto in voga è Flexyspy che per funzionare andrebbe però installata materialmente sul telefono del contatto che si vuole monitorare. Una volta che si riesce nell’intento, tutto ciò che accade sullo smartphone spiato viene notificato sul telefono spia.
Infine c’è Mspy sia per Android che Apple e che può essere usata anche senza jailbreak. 
Come detto si tratta di software che sono stati creati per scopi legali ma la cui potenzialità può produrre effetti collaterali molto pericolosi. Capirete bene che nel momento in cui si viene spiati si può facilmente diventare vittime di ricatti o comunque si può perdere il proprio diritto alla privacy quando un’altra persona è comunque in grado di sapere quanto volte al giorno ci si collega al social. E se magari in quel momento si dovrebbe essere impegnati altrove? Oppure si è detto di non aver utilizzato WhatsApp per ragioni che non necessariamente possono nascondere secondi fini o tradimenti? Insomma social è bello ma può essere anche molto rischioso.

COME SPIARE WHATSAPP DA UN ALTRO TELEFONO

Ti è venuta voglia di spiare le chat di WhatsApp del tuo partner da un altro telefono perché il tuo ragazzo o la tua ragazza tiene il suo smartphone sempre in tasca? In modalità silenzioso? O con lo schermo rivolto verso il basso e non lo lascia mai un secondo incustodito? Siamo onesti, a tutti noi, almeno una volta, è venuto il dubbio che questi atteggiamenti possano nascondere qualcosa di poco chiaro… Anche quando non esistevano ancora tutte queste applicazioni di messaggistica il desiderio di spiare era forte, ma ora è più facile proprio perché la tecnologia è dalla nostra e, se vogliamo, ci permette anche di fare questo. Anche se non si fa (violazione della privacy!), ognuno di voi ha buoni motivi per voler spiare le conversazioni di un altro: chi sospetta un tradimento, chi pensa che un amico faccia il doppio gioco, chi infine vuole svelare un segreto o una bugia. In ogni caso però, spiare non è un atto corretto perché significa non fidarsi e violare la privacy dell’altra persona: quindi vi diciamo apertamente che non si dovrebbe fare! Tuttavia, se avete forti dubbi sull’affidabilità del vostro partner o sulla fedeltà di un vostro amico e non riuscite proprio a farne a meno, noi qualche consiglio per voi ce l’abbiamo. Leggiamoli insieme.

SPIARE LE CONVERSAZIONI DI WHATSAPP: TRUCCHI

I nostri negozi virtuali, i playstore, sono colmi di applicazioni di tutte le specie e per gli usi più svariati e, tra l’altro, la maggior parte di queste app sono gratuite. dobbiamo solo cercarle, scaricarle e sul nostro dispositivo potremmo disporre di un dizionario virtuale, la nostra mail, il collegamento diretto ai nostri social network preferiti, il meteo che ci avvisa se uscire con l’ombrello o meno e tante altre cose. Tra queste, cari e care mie, ci anche sono applicazioni che ci permettono di spiare le chat di WhatsApp da un altro telefono. Noi ve le vogliamo suggerire ribadendovi, però, che è una cosa che non si fa! E piuttosto che fare queste cose di nascosto, provate a chiedere alla persona interessata se c’è qualcosa che non va, il dialogo è alla base di tutto. Se col dialogo non risolverete nulla, a mali estremi estremi rimedi: ecco le applicazioni che fanno al caso vostro.

COME SPIARE WHATSAPPA DA UN ALTRO TELEFONO: LE APP MIGLIORI

Come promesso, ecco le applicazioni che vi toglieranno qualche dubbio e, se decideste di usarle per spiare qualcuno, noi vi auguriamo di trovare #solocosebelle:

  • Mspy: è probabilmente l’applicazione migliore che c’è in quanto è stata ideata per controllare i propri figli, i propri dipendenti; è bravissima a intercettare messaggi e tracciare le telefonate.
  • Flexyspy: tramite l’installazione possiamo essere in grado di sapere qualsiasi cosa si stia facendo da quel telefono. Terminata l’installazione il programma permette di registrare, in segreto, tutte le azioni svolte da quel telefono, dalle mail, ai messaggi, all’accesso ai social network.
  • Spyrix: quest’ultima applicazione risulta efficace in ambito professionale; è in grado di agire sulla tastiera, sui social network e, ovviamente, su Whatsapp.

Per poter spiare di nascosto le conversazioni di WhatsApp, il malintenzionato deve riuscire a mettere le mani su telefonino della vittima per qualche minuto. Il viaggio si tempo di installare configurare Cerbus, un’applicazione grata come antifurto ma che può essere sfruttata anche per spiare lo smartphone di qualcuno. Per mettere in atto il suo scopo, malintenzionato deve essere certo che telefonino ad anche i permessi di root: in caso contrario provvede ad ottenere utilizzando un apposito tool. Dopo aver configurato l’applicazione, la spia riconsegna telefonino alla vittima che non sospetterà nulla perché l’applicazione sarà invisibile non comparirà insieme alle altre. Quando la vittima inizia una conversazione su WhatsApp è, la spia se ne accorge perché il suo stato di ventola nel e provvede a catturare dalle modo uno screenshot della chat con i messaggi scambiati. Gli screenshot verranno inviati dall’applicazione viene il all’indirizzo di posta specificata dalla spia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.