Allergia al Nichel, 1 persona su 3 ne soffre: tutto quello che devi sapere

Le donne sono le più indifese quando si parla di allergie cutanee e il Nichel è il primo artefice, seguito subito dopo da altri metalli, essenze profumate (10-12%), cosmetici (5-8%) e coloranti. «Secondo le ultime stime, infatti, in Europa il 20% circa della popolazione è allergica al Nichel, mentre in Italia si arriva al 32,1%, con un rapporto tra donne e uomini di 3 a 1. Nei bambini la prevalenza è di circa 16%. Sebbene la sensibilizzazione sia più comune tra gli adolescenti, anche i neonati e bambini possono sensibilizzarsi».Molto spesso questa allergia viene travisata confondendola con dermatiti perché proprio laddove un oggetto metallico contenente nichel è stata a contatto con la pelle si forma un eczema, infatti moltissime persone per questo motivo sono costretti a non portare orologi o a portare solamente orologi costruiti in altro materiale. Ovviamente allergia questo metallo si fa più grave laddove ci sia un’allergia alimentare cosa che si sta sviluppando enormemente nella nostra contemporanea società.

La SNAS ovvero la sindrome dell’allergia sistemica al nichel coinvolge solo l’Italia 18 milioni di persone con maggior prevalenza nel sesso femminile questa allergia è caratterizzata da una risposta allergica al nichel che può avvenire da contatto con l’assunzione di cibi. Il nichel è un metallo argenteo ed appartiene al gruppo del ferro, ma la particolarità di essere duro ma nello stesso tempo malleabile ed utile, per questo motivo viene utilizzato in moltissime leghe, con le quali si realizzano monete, bigiotteria ed oggetti metallici in genere. Il nichel è inoltre si trova in tutti i cibi, soprattutto di origine vegetale e nell’acqua.

Che cos’è il nickel e dove si trova
Il nickel è un metallo pesante duro, bianco-argenteo, altamente resistente all’aria e acqua. E’ un elemento onnipresente che si trova nel suolo, nell’acqua, nell’aria e nella biosfera. Si trova nelle rocce ignee sia come metallo libero sia legato al ferro. Forma numerose leghe con altri metalli e, in particolare, per le sue proprietà siderofile, partecipa, insieme con il ferro, alla formazione dell’acciaio al nickel, estremamente duro e resistente alla corrosione .

La maggior parte del nichel prodotto nel mondo viene utilizzata per la produzione di acciaio inossidabile, usato prevalentemente per la produzione di attrezzature per il trattamento degli alimenti e per contenitori. Inoltre, viene utilizzato per la fabbricazione di monili, articoli di bigiotteria e gioielleria, orecchini, piercing, accessori di moda metallici in genere, ciondoli, chiavi, occhiali, attrezzi metallici, stoviglie, monete metalliche, tinture per ceramiche, porcellane, vetro, terracotta, coloranti per alimenti, parti di macchine. E’ usato altresì per detersivi e saponi e per cosmetici come il mascara e l’ombretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.