Angela Celentano, i genitori sono certi “Celeste Ruiz è nostra figlia, chiediamo che sia cercata”

0

Si torna a parlare di Angela Celentano, la piccola scomparsa all’età di 3 anni sul Monte Faito il 10 agosto 1996. Ci potrebbe essere unna buona probabilità che Celeste Ruiz, la ragazza messicana che dice di essere Angela Celentano sia effettivamente lei, perchè c’è una somiglianza incredibile con i tratti somatici della “nostra famiglia”, è questo quanto sostenuto da Maria Celentano, ovvero la mamma della piccola Angela, la quale insieme con il marito Catello ha rilasciato un’intervista trasmessa nella serata di ieri, nel corso della trasmissione “Quarto grado-La domenica”, andata in onda su ReteQuattro.

Secondo quanto emerso dalla trasmissione andata in onda ieri sera, i genitori di Angela sembra abbiano ormai da tempo concentrato la loro attenzione sulla cosiddetta pista messicana dopo che nel 2010 una ragazza, ovvero Celeste Ruiz si mise in contatto con loro avvertendolo di essersi riconosciuta nelle fotografie della piccola e di stare bene.

Da quel momento, anche il governo messicano ha collaborato attivamente alle ricerche con un bonus di €144000 promesso a chiunque dia notizie utili a ritrovare la ragazza. Proprio per questo motivo, i genitori di Angela Celentano hanno dichiarato piena fiducia nel governo messicano che sta lavorando con la procura italiana in modo attivo.

“Quello che chiediamo che la ragazza della foto sia cercata e trovata e che le venga fatto il test del Dna. È l’unica cosa che ci può dire con certezza se è Angela oppure no”, è questo quanto raccontato dai genitori a Rete 4 nel corso della puntata andata in onda ieri sera. La piccola Angela Celentano si trovava  insieme alla famiglia e ad un gruppo di amici sul Monte Faito, a pochi chilometri da Napoli per un picnic in una giornata di svago e divertimento ma intorno alle ore 13:00 mentre decine di persone presenti si preparavano per il pranzo, Angela scomparve nel nulla.

Le ricerche furono avviate immediatamente, setacciando tutta la zona e coinvolgendo anche le forze dell’ordine e volontari, mobilitazione che nel giro di poche ore divenne massiccia e si allargò anche nel resto dell’Italia, senza purtroppo dare alcun esito. Le ricerche sono ad oggi attive e nel corso degli anni tante sono state le segnalazioni arrivate alla famiglia e gli inquirenti hanno battuto ogni pista, ma quella che ad oggi rimane più misteriosa è quella che porta in Messico e di conseguenza alla giovane Celeste Ruiz, che come abbiamo anticipato, nel 2010 scrisse ai Celentano sostenendo di essersi riconosciuta nella fotografia della piccola bambina scomparsa e di stare bene, ma da quel momento non è stato più possibile rintracciarla. Ancora oggi gli inquirenti stanno cercando di capire chi si possa nascondere dietro quelle mail e di comprendere come mai Celeste sia diventata irrintracciabile.

Rispondi o Commenta