Artista del legno rapinato e colpito alla testa con un cacciavite in un parco a Londra: 31enne in fin di vita

0

Una vera tragedia quella avvenuta a Londra dove un giovane trevigiano di Pero di Breda di Piave in provincia di Treviso è stato aggredito e pugnalato a scopo di rapina da un inglese di colore. Il protagonista di questa triste vicenda è Sinuhe Pianella un giovane trevigiano di 31 anni, il quale come già abbiamo anticipato, è stata aggredito e pugnalato a scopo di rapina da un inglese di colore, circa una decina di giorni fa in un parco a sud di Londra, città dove si era trasferito circa 5 anni fa ed aveva avviato un’attività di progettazione e di fabbricazione di mobili.

Secondo quanto è emerso da una prima ricostruzione, sembra che il balordo gli abbia puntato un cacciavite in testa per rapinare il cellulare e da 10 giorni, circa il 31enne originario di Pero di Breda lotta tra la vita e la morte; al suo capezzale dal primo momento vi è la sorella Jessica,mentre i genitori e gli amici sono in attesa di notizie da Treviso.

“Oggi dovrebbe essere sottoposto a una nuova tac. Aspettiamo con ansia aggiornamenti” racconta lo zio Giampietro Bigolin. Il giovane, un artista del legno è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e tenuto per diversi giorni in coma farmacologico e secondo quanto riferito dal cognato, il chirurgo che lo ha operato non ha potuto sbilanciarsi sul quadro Phillies clinico. Il giovane sarebbe stato avvicinato da un uomo di colore in bicicletta, mentre parlava con un’amica all’interno del parco; questo uomo di colore, gli avrebbe chiesto il cellulare ma Pianella non avrebbe fatto in tempo a rispondere perché è stato subito colpito alla tempia con un cacciavite e in seguito ad un polmone.

Il giovane è stato soccorso dalla ragazza che si trova con lui e giardini e come abbiamo anticipato è stato ricoverato alle King’s College di Londra in coma farmacologico assistito dalla sorella Jessica; Pianella è molto conosciuto nel Trevigiano, dopo un passato di calciatore dilettante nella Marca era diventato cittadino del mondo grazie ai lunghi trascorsi in Australia, Stati Uniti e in Nepal, uno spirito libero che circa 5 anni fa trasferitosi a Londra aveva trovato la sua stabilità grazie al lavoro di artigiano nel settore del legname e si era anche realizzato dal punto di vista privato perché aveva conosciuto Emilie una avvocatessa diventata la sua fidanzata.

La polizia ha avviato sin dal primo momento le indagini e grazie ai testimoni gli investigatori nei giorni scorsi avrebbero arrestato un 26enne accusato di tentato omicidio, di rapina ma i familiari hanno fatto sapere  che comunque ci sono ancora tanti punti oscuri che i poliziotti inglese vogliono chiarire e non si esclude il coinvolgimento di altre persone.

Rispondi o Commenta