Atac e Roma Tpl, mercoledì nero nella capitale: sciopero generale l’8 marzo, metro e bus a rischio per 24 ore

0

Proclamato sciopero nazionale per mercoledì 8 marzo che vedrà coinvolti i dipendenti Atac e quelli di Roma TPL. Il servizio pubblico romano potrebbe essere a rischio per lo sciopero di 24 ore indetto tra i lavoratori dell’Atac dai sindacati Orsa Tpl e Faisa Cisal e tra il personale della Roma Tpl dai sindacati Cgil, Cisl, Uil e Usb. L’agitazione coinvolgerà bus, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido e le linee periferiche gestite dalla società Roma Tpl.

Lo sciopero dei trasporti, indetto per mercoledì 8 marzo riguarderà i lavoratori dell’Atac dei sindacati Orsa Tpl e Faisa Cisal e il personale della Roma Tpl dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e Usb; come sempre accade in questi casi, saranno previste le fasce di garanzia per la mobilità e dunque è previsto servizio regolare fino alle ore 8,30 e dalle ore 17 fino alle ore 20. Le motivazioni dei lavoratori di Roma Tpl sono nello specifico: “Ritardi sistematici nell’erogazione delle retribuzioni”; “omessa contribuzione al fondo di categoria Priamo”; “mancata copertura economica delle cessioni del quinto e delle polizze sanitarie”; “mancato riconoscimento del contributo di solidarietà per i lavoratori ex Fonti”.

Un centinaio di lavoratori provenienti da Trotta Bus pare abbia lamentato la mancata retribuzione di 18 giornate di dicembre 2016. Al riguardo dei ritardi pagamenti, l’azienda risponde con le motivazioni di sempre e cioè che il responsabile principale è il Comune per via dei mancati o dei ritardati pagamenti delle tranches contrattuali. I lavoratori di Roma Tpl protestano e scioperano per “gravi problematiche” denunciate da tempo e non ancora risolte. Essendo coinvolte entrambe le aziende, ovvero Atac e Roma Tpl sembra che i disagi saranno estesi dalla circolazione urbana a quella periferica con tram, metro e autobus di collegamento che non effettueranno regolare servizio negli orari sopra indicati. In programma sembra esserci anche lo sciopero treni ed ancora anche Ferrovie dello Stato italiane ha comunicato che alcune sigle sindacali autonome hanno aderito allo sciopero generale dalla mezzanotte di martedì 7 marzo fino alle ore 21.00 di mercoledì 8 marzo. Gli scioperi proclamati per l’8 marzo sono essenzialmente tre, ovvero Orsa Tpl chiama gli iscritti a fermarsi dalle ore 8,30 alle ore 17 e dalle ore 20 a fine turno a anche dalle ore 20 alle ore 24, mentre la Faisa Cisal ha chiesto ai suoi iscritti di fermarsi dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Ventiquattro ore di stop generale che ricordiamo essere uno sciopero generale che metterà di gran lunga a dura prova il trasporto pubblico a Roma, ma anche a livello nazionale; lo stop durerà per un’intera giornata e seguirà le seguenti fasce orarie: -trasporto aereo dalle ore 00.00 alle ore 23.59; – trasporto ferroviario dalle ore 00.00 alle ore 21.00; – trasporto pubblico locale per 24 ore con varie modalità; – trasporto marittimo per 24 ore; – Anas per 24 ore; – trasporto merci e logistica per 24 ore.

Rispondi o Commenta