Roma shock: Auto travolge 5 persone, tra loro anche una madre insieme al figlio

Un’auto travolge un gruppo di pedoni a Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Alle ore 19.58 in via dei Colli Portuensi angolo via di Monteverde il conducente di un’autovettura, per cause ancora da accertare, ha investito vari pedoni. Soccorso dal personale medico è stato portato all’ospedale San Camillo in codice rosso.

Alla guida della Smart c’era una donna. Feriti ma meno gravi gli altri tre pedoni, trasportati in codice giallo in diversi nosocomi romani. Altri tre pedoni sono stati travolti questa mattina: una donna di 70 anni è stata centrata da uno scooter in via dei Prati Fiscali. Non ci sono bambini coinvolti nell’investimento avvenuto stasera in via dei Colli Portuensi a Roma.

Poi in via Pisana un incidente mortale: verso le 13 un automobilista di 50 anni ha perso la vita dopo essere terminato fuori strada con una Ford Ka, ed essere finito contro delle auto in sosta.

Avrebbe perso il controllo dell’auto per un malore all’incrocio tra via dei Colli Portuensi e via di Monteverde investendo cinque persone. Secondo una prima ricostruzione dei vigili sarebbe passata con il rosso. Uno dei pedoni, un trentenne, è stato trascinato sotto l’auto, una Smart, e versa in gravissime condizioni, ricoverato all’ospedale San Camillo. Grave anche una ragazza che ha riportato un trauma midollare ed è stata ricoverata al Sant’Eugenio.

Gli altri tre feriti, in codice giallo, sono stati portati all’Aurelia Hospital, al Santo Spirito e al Fate- benefratelli. Tra i feriti anche una mamma con suo figlio. L’incidente ieri poco prima delle 20 circa. Panico, terrore in strada, grida. Al volante una donna di 43 anni, M.L.A. italiana, alla quale, secondo quanto riferito dai vigili che stanno conducendo le indagini era stata revocata la patente. Sembra che in passato avesse già investito qualcuno. La donna avrebbe riferito agli agenti di aver avuto un malore e di aver quindi perso il controllo dell’auto. I vigili in serata hanno accertato che è risultata negativa all’alcol test.

L’automobilista è stata portata in ospedale, sotto shock e verrà sottoposta come di consueto anche ai test relativi all’assunzione di droga. Saranno le divise bianche ad accertare l’esatta dinamica dell’incidente e se la Smart sia passata con il rosso. L’auto era diretta verso via Portuense, quando ha superato l’incrocio e ha travolto i pedoni. In strada è scoppiato il panico, molti hanno tentato di soccorrere i feriti e cercato di sollevare la Smart sotto la quale era rimasto incastrato il trentenne, il più grave, trascinato per diversi metri. E c’è stato qualcuno che ha pensato che si fosse trattato di un attentato.

Ma quello di ieri è stato un lunedì di sangue con due morti e sei feriti. Ieri mattina ha perso la vita un automobilista di 55 anni, che forse per un malore è uscito di strada in via della Pisana all’altezza di Ponte Galeria. Nel primo pomeriggio una donna, quarantenne, è morta sull’autostrada A/24 Roma-L’Aqui- la fra le uscite per Vicovaro e Mandela. Ferito l’uomo che viaggiava con lei. E ancora. Nelle ultime ore ad essere presi di mira sono stati anche i pedoni. Tutti sono stati ricoverati in gravi condizioni in ospedale: si tratta di cinque persone, tre donne e due uomini. La prima vittima risale alla sera di domenica quando in via Rocca Priora, zona di Colli Albani, un altro cinquantenne, è stato travolto dall’Audi guidata da un pachistano di 31 anni poi fermato e interrogato dai vigili urbani e all’apparenza ubriaco. Le condizioni del ferito sono apparse subito molto gravi e l’uomo è stato ricoverato al San Giovanni.
Non è finita, purtroppo. In via Silvio D’Amico, zona Ostiense, un altro pedone è stato preso in pieno da un Ducato ed è finito al San Camillo in codice rosso. Il bollettino di guerra prosegue in via dei Prati Fiscali dove una settantenne è stata scaraventata a terra dopo essere stata travolta da uno motorino nei pressi di largo Valturnanche. E’ ricoverata all’ospedale Sant’Andrea. A Ostia poi due donne sono rimaste ferite dopo esser state investite da una macchina guidata da un giovane sul lungomare Toscanelli. Entrambe sono in osservazione all’ospedale Grassi di Ostia. Il giorno prima, domenica, un grave incidente ha coinvolto all’altezza di via Pindaro una Harley Davidson e uno scooter: tre i feriti trasportati
in ospedale in codice rosso, due al Grassi e uno al Sant’Eugenio. Strade, pedoni investiti e morti. Il numero degli incidenti non accenna a diminuire purtroppo. Ci sono stati già ottomila feriti in quattro mesi, quasi 40 i morti. La settimana scorsa, si sono verificati tre incidenti mortali. Ed è morta, dopo esser stata investita da un taxi, la giovane Alice Galli. La sedicenne era andata a via Amba Aradam ed era in attesa dell’autobus quando, stanca di aspettare, ha deciso di prendere la metro ma è stata investita da un taxi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.