Barletta, giovane 27enne investita da un treno al passaggio a livello: ipotesi suicidio

Una vera tragedia quella accaduta nella giornata di ieri a Barletta intorno a mezzogiorno, dove una ragazza di 27 anni residente ad Andria è stata investita in pieno da un treno che sopraggiungeva a grande velocità all’altezza di un passaggio a livello a ridosso del centro cittadino. Purtroppo per la giovane non ci sarebbe stato nulla da fare, perchè avrebbe perso la vita nell’impatto ed infatti una volta giunti sul posto i soccorsi, questi non hanno potuto fare altro che constatare la morte della giovane, residente ed originaria di Andria. Giunti sul posto anche i carabinieri e la Polizia, i quali hanno cominciato a fare i rilievi del caso, sentendo anche le testimonianze di coloro i quali erano presenti al momento dell’impatto che sembra essere stato violentissimo; in tanti hanno raccontato di aver udito un colpo netto, molto forte quasi come un impatto tra due auto. La giovane sembra essere stata travolta da un convoglio Frecciabianca partito da Taranto e diretto a Milano che stava transitando al passaggio a livello di via Andria che aveva le sbarre regolarmente abbassate e secondo alcuni testimoni, la giovane si sarebbe abbassata sotto le sbarre per tentare comunque di raggiungere i binari nonostante il segnale rosso.

Sembra che il macchinista che si trovava alla guida del treno si sia accorto della presenza della giovane sui binari ed avrebbe iniziato a suonare insistentemente e poi avrebbe tentato una fermata improvvisa non riuscendo ad evitare l’impatto che è avvenuto davanti gli occhi attoniti dei passanti che stavano aspettando il via libera per poter attraversare i binari. Come abbiamo anticipato, sul posto sono immediatamente giunti i soccorsi, oltre che i carabinieri e la polizia ed ancora i vigili del fuoco; le forze dell’ordine stanno ancora indagando su quanto accaduto e soprattutto stanno cercando di capire se la giovane donna abbia attraversato i binari senza accorgersi dell’arrivo del treno o se l’abbia fatto volutamente e dunque se si tratta di un caso di suicidio e purtroppo questa al momento sembra l’ipotesi più probabile.

“Un’altra sciagura, questa volta costata la vita a una giovane donna, richiama drammaticamente l’annosa questione della linea ferroviaria che divide la città. Tocca alla magistratura accertare la dinamica e le circostanze della tragedia al passaggio a livello di via Andria. Ma quali possano essere le risultanze delle indagini, forte è oggi il sentimento di solidarietà che sento di dover rivolgere, a nome della città intera, ai famigliari della vittima e alla vicina comunità di Andria”, ha dichiarato il primo cittadino Pasquale Cascella. Lo stesso ha aggiunto che di fronte a questi drammi non può mancare una netta assunzione di responsabilità per le difficoltà che gravano sui lavori per il superamento di tutti i passaggi a livello che continuano ad ostruire anche la crescita civile della città. L’incidente ha causato rallentamenti su tutta la linea ferroviaria ed i treni provenienti da nord e da Roma sono rimasti bloccati a Foggia in attesa dei rilievi delle forze dell’ordine che sono tutt’ora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.