Bonus Mamme, l’Inps ha annunciato i primi pagamenti e chiede pazienza alle richiedenti

0

Si torna a parlare del bonus mamma e finalmente lo scorso mese di maggio le mamme hanno potuto fare richiesta per ottenere il tanto atteso contributo, che doveva essere già versato a partire da gennaio ma purtroppo così non è stato. Fino ad inizio del mese di maggio, purtroppo non si sapeva nulla di questo sussidio dato dallo Stato ma poi è arrivato l’annuncio e nei giorni successivi è stato possibile cominciare a fare le richieste per il bonus mamma direttamente all’Inps.

L’ente ha annunciato direttamente sulla propria pagina Facebook che sono già iniziati i pagamenti ed infatti alcune mamme hanno già ricevuto gli €800 del premio nascita; l’ente in una nota ha anche annunciato che le richieste pervenute fino a questo momento sono circa 100.000 e proprio per questo motivo l’Istituto ha chiesto pazienza alle mamme, visto che non tutte hanno già ricevuto il bonus ma soltanto una parte.

“Vi informiamo che sono iniziati i primi pagamenti relativi al #PremioallaNascita di 800 euro. Le domande presentate fino a ora sono state oltre 100.000, quindi vi preghiamo di avere pazienza”, informa l’Inps sulla propria pagina Facebook, dove offre anche altre Faq (Frequently Asked Questions, ovvero le domande ricorrenti) sul beneficio. Per chi ancora non l’avesse capito, il bonus mamma è il premio alla nascita di €800 corrisposto dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore a partire dal primo gennaio 2017; tale bonus, se non viene corrisposto in modo automatico ma deve essere la futura mamma ad inoltrare la domanda al compimento del settimo mese di gravidanza o alla nascita adozione o affido.

L’Inps in un altro post ha aggiunto che nel caso in cui nella domanda mancasse parte della documentazione indispensabile all’assegnazione del beneficio, bisognerà stare tranquilli perché si verrà contattati direttamente dall’Inps per integrarla. “Vi ricordiamo che NON avendo la possibilità di accedere alle vostre pratiche, NON possiamo darvi ulteriori informazioni sulle tempistiche di erogazione delle prestazioni che avete richiesto“, che si tratti di ‘Bonus Bebè’ oppure di ‘Bonus Mamma Domani’, conosciuto anche come ‘Bonus Gravidanza’. Le future mamme possono presentare la domanda dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e comunque improrogabilmente entro un anno dal verificarsi dell’evento nascita adozione o affidamento.

Va ricordato che la domanda dovrà essere presentata corredata dalla certificazione sanitaria rilasciata dal medico del Servizio Sanitario Nazionale attestante la data presunta del parto. Il bonus Mamme Domani permetterà di incassare un assegno di €800, il quale potrà essere pagato attraverso bonifico domiciliato presso ufficio postale, accredito su conto corrente bancario, accredito su conto corrente postale libretto postale e carta prepagata con IBAN. Il bonus potrà essere richiesto via internet utilizzando i servizi telematici del portale www.inps.it accessibile attraverso codice PIN, telefonando al contact center dell’istituto di previdenza al numero 80 31 64, attraverso i patronati che useranno i servizi telematici di cui dispongono per comunicare con l’Inps.

Rispondi o Commenta