Bressanone, incidente ferroviario fra due treni cantiere: morti 2 operai, 3 feriti

E’ di 2 operai morti e 3 feriti il bilancio di un incidente ferroviario, avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì sulla linea Bolzano Brennero a Bressanone. L’incidente si sarebbe verificato poco prima della mezzanotte e purtroppo, come già abbiamo anticipato, sono stati coinvolti due operai, che hanno perso la vita mentre altri tre sono rimasti feriti; lo scontro è avvenuto tra due mezzi tecnici di una ditta esterna, la quale stava effettuando dei lavori, uno dei quali ha preso fuoco dopo un impatto violentissimo.

Secondo quanto emerso da una prima ricostruzione, sembra che l’impatto tra i due mezzi tecnici sia stato violentissimo; una ditta esterna stava effettuando la sostituzione delle traversine, quando il mezzo che si trovava a monte, molto probabilmente per un guasto tecnico, su un tratto piuttosto ripido della linea ferroviaria ha preso velocità e dopo una corsa di 2 km si è schiantato con il suo carico di 1500 tonnellate di traversine di cemento, contro il secondo treno cantiere che è deragliato e finito in una scarpata a pochi metri di distanza dall’ ospedale di Bressanone.

Secondo quanto riferito, l’incidente sarebbe avvenuto intorno alle ore 23:55 di martedì, tra due mezzi tecnici, ovvero una rincalzatrice di una profilatrice di proprietà della ditta Rossi G.C.F, che stava svolgendo dei lavori sulla linea ferroviaria sostituendo delle traversine. Il treno cantiere prima di schiantarsi contro l’altro mezza tecnico, pare abbia fatto una corsa fuori controllo per oltre 2 km; questo era partito da Varna per raggiungere Bressanone per poi proseguire i lavori di sostituzione dei binari avviati da tempo su questa tratta. Molto probabilmente l’incidente è avvenuto per un guasto tecnico al sistema frenante, ma ovviamente sarà soltanto la perizia tecnica che darà certezza e toglierà ogni dubbio al riguardo. Inevitabilmente la Procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta ed il tratto ferroviario è stato posto sotto sequestro dalla magistratura. La circolazione dei treni è stata sospesa tra Fortezza e Bressanone ed è stato attivato un servizio sostitutivo con autobus tra Brennero e Bolzano.

Purtroppo il bilancio è stato piuttosto grave, visto che come già anticipato nell’ incidente sono morti due operai di 52 e 42 anni, i quali pare siano morti sul colpo in seguito allo scontro fra i due convogli; si tratta di Achille De Lisa, 52 anni, lascia la moglie e una figlia di 16 anni. L’altro si chiama Salvatore Verolla, di 42 anni, sposato e senza figli. Altri 3 operai sono rimasti gravemente feriti e trasportati d’urgenza nei vicini  ospedali di Bressanone e Bolzano. Sul luogo dell’incidente sono arrivati tempestivamente oltre 50 soccorritori tra, Vigili del Fuoco, personale sanitario del 118 di Bressanone e Vipiteno, uomini dei carabinieri e della polizia ferroviaria.“Il nostro primo pensiero in questo momento va alle vittime e ai loro familiari, l’amministrazione provinciale sta lavorando a stretto contatto con Rfi per chiarire cause e dinamiche dell’incidente” hanno dichiarato il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher e l’assessore alla mobilità Florian Mussner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.