Brindisi, 38enne da alla luce due gemelli e muore dopo qualche ora: si indaga

Nella giornata di ieri una donna di 38 anni di Statte, è morta in seguito a complicanze dopo un parto gemellare avvenuto nel nosocomio di Francavilla Fontana in provincia di Brindisi. Secondo quanto riferito sembra che la donna originaria di Statte abbia dato alla luce i bambini con un parto cesareo che sembrava perfettamente riuscito, purtroppo solo all’apparenza, perchè dopo qualche ora dall’intervento chirurgico, purtroppo sono insorte delle complicanze che hanno portato la 38enne in arresto cardiaco, nonostante il pronto intervento dei sanitari che l’hanno sottoposta immediatamente ad una isterectomia. Secondo quanto riferito dal direttore sanitario dell’Asl di Francavilla Fontana, Antonio Montanile, sembra che il parto si sia svolto regolarmente ma a distanza di poche ore la donna, come già anticipato avrebbe avuto delle complicazioni, ovvero un’emorragia; portata nuovamente in sala operatoria, per essere sottoposta ad un’isterectomia, secondo quanto aggiunto dal direttore sanitario dell’Asl di Francavilla Fontana, le sue condizioni di salute si sarebbero aggravate, e sarebbe sopraggiunto un arresto cardiaco che purtroppo ha causato il decesso.

Al momento non si conoscono le cause della morte della donna che saranno accertate dall’autorità giudiziaria che ha già avviato un’indagine interna. L’ipotesi più probabile della morte della 38enne, secondo quanto riferito dalla direzione sanitaria del Camberlingo sarebbe una coagulazione vascolare disseminata, una gravissima sindrome clinica caratterizzata dalla presenza di numerosi trombi nel sistema circolatorio e che può verificarsi soltanto in soggetti considerati a rischio ed in effetti alla paziente, sembra che sia stata prescritta la profilassi antitrombotica prima del ricovero, terapia effettuata anche subito dopo il parto. Come già anticipato è stata avviata un’indagine interna per cercare di fare luce su quanto accaduto e lo stesso direttore sanitario ha richiesto un riscontro clinico che possa accertare che sia stato fatto tutto il possibile per evitare la tragedia.

A tal riguardo lo stesso ha aggiunto: “Siamo assolutamente tranquilli, chiaramente è un fatto che ci ha turbato molto”. “E’ cosa nota che tragedie come questa che si verificano entro 365 giorni dal parto, sono causate dal parto stesso”, dichiara il direttore generale della Asl di Brindisi Giuseppe Pasqualone. E aggiunge: “Indagheremo con scrupolo per capire cosa possa essere accaduto a questa mamma.

Intanto esprimo tutta la nostra vicinanza alla famiglia”.I familiari della donna hanno infatti deciso di sporgere denuncia alla magistratura perchè venga accertata la verità. La salma della 38enne quindi è stata posta sotto sequestro e trasferita all’obitorio dell’ospedale Perrino di Brindisi dove rimane a disposizione dell’ autorità giudiziaria che ha avviato l’inchiesta. I due gemelli tutti e due di sesso maschile, rimasti orfani di mamma a distanza di poche ore dalla loro venuta al mondo, stanno bene e non sembra abbiano accusato alcun tipo di problema subito dopo essere venuti alla luce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.