Cadavere nel trolley rinvenuto nel mare di Rimini, può essere la donna sparita in crociera

E’ stato ripescato nella giornata di sabato un trolley in mare al porto di Rimini, all’interno del quale è stato rinvenuto il corpo senza vita di una donna dai tratti orientali.La scoperta sembra esser stata effettuata da due amici che stavano lavorando alla rimessa in acqua di una barca. All’interno del trolley è stato rinvenuto il corpo senza vita di una donna in avanzato stato di decomposizione, che potrebbe appartenere ad una donna di origine orientale che potrebbe appartenere ad una donna morta almeno dieci giorni fa. Su luogo del ritrovamento, ovvero al porto di Rimini sono giunti gli agenti della Squadra Mobile della Polizia, la Scientifica ed il Magistrato di Turno Davide Ercolani, che coordina le indagini.

Secondo quanto è emerso dalle prime indiscrezioni, potrebbe trattarsi della donna di origini cinesi Xing Lei Li, 36enne, scomparsa durante una crociera nel mediterraneo. Intervento il procuratore capo di Rimini Paolo Giovagnoli all’Ansa, il quale riferendosi all’ipotesi sopra enunciata ha dichiarato “L’abbiamo presa in considerazione”.

Lo stesso ha anche aggiunto che ovviamente vengono prese in considerazione altre ipotesi.”A chi gli chiede se possa essere plausibile che il corpo possa essere quello della 36enne, scomparsa durante lo svolgimento di una crociera su una nave Msc e trascinato sulla costa romagnola dalle correnti Giovagnoli si limita a osservare che “il punto più vicino a Rimini dista 1.200 chilometri” dal passaggio dell’imbarcazione nel tratto di mare “dall’Italia alla Grecia”, ha aggiunto ancora il Procuratore Capo il quale ha dichiarato che la donna rinvenuta all’interno del trolley potrebbe essere di altezza diversa rispetto a quello della cinese scomparsa in una crociera nei giorni scorsi.

A tal riguardo, sulla scomparsa della giovane donna cinese, la polizia sospetta che sia stato il marito, Daniel Belling, irlandese di 45 anni, tecnico informatico della Apple, il quale dopo averla strangolata l’avrebbe poi gettata in mare proprio all’interno di una valigia. Xiang Lei Li era ospite di una nave crociera Msc con tappa finale del tour durato dieci giorni dove però non è mai arrivata; lo scorso 20 febbraio alla nave sono scesi il marito e i due figli di 6 e 4 anni ma della donna nessuna traccia.Gli investigatori avevano ipotizzato che il cadavere sarebbe stato fatto sparire nel Tirreno, quanto piuttosto a Katakolon in Grecia altra tappa del viaggio.

A segnalare la scomparsa della donna cinese era stato il personale di bordo della Msc Magnifica al momento dello sbarco a Civitavecchia, dal controllo del badge, Xiang Lei Li non risultava scesa dalla nave. Riguardo la donna ritrovata all’interno del trolley, sarebbe stata uccisa e poi infilata dentro un sacco dell’immondizia chiuso dentro un trolley blu, raggomitolata senza vestiti, ma al momento non sembra essere possibile dire come sia morta, se soffocata o accoltellata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.