Calabria, 42enne trovata morta in casa: gli inquirenti ‘Omicidio particolarmente efferato’

Sono trascorsi solo due giorni dall’8 Marzo, giorno in cui viene celebrata la giornata internazionale della donna per ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche effettuate nel corso degli anni ma ecco che purtroppo, giorno dopo giorno, il ‘fenomeno’ del femminicidio tende a non placarsi e  al contrario aumenta sempre più il numero delle donne vittime della brutale violenza di fidanzati, compagni, mariti. L’ultimo terribile caso di presunto femminicidio arriva dalla Calabria e precisamente da Cirò Marina, comune italiano della provincia di Crotone, e vede come protagonista una donna di soli 42 anni di nome Antonella Lettieri trovata priva di vita all’interno della propria abitazione dove viveva da sola. Stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni sulla terribile vicenda sembra proprio che il corpo privo di vita della donna, in una pozza di sangue, sia stato ritrovato nella mattina di ieri, giovedì 9 marzo,  sull’uscio di casa e ad effettuare il tragico ritrovamento è stato il cognato della donna preoccupato dal fatto che quest’ultima non si fosse recata a lavoro. La 42enne svolgeva la professione di commessa presso un negozio di alimentari gestito dalla sorella e dal cognato e quando ieri mattina non si è presentata a lavoro senza neppure avvisare ecco che è subito scattato l’allarme e una volta arrivato presso la sua abitazione il cognato della vittima ha effettuato la tragica scoperta e ha immediatamente lanciato l’allarme.

A causare la morte di Antonella Lettieri sembrerebbero essere stati numerosi colpi alla testa inferti con un corpo contundente che però almeno per il momento non è stato ancora trovato. Ciò che lascia senza parole sono proprio le dichiarazioni degli agenti e nello specifico le parole espresse dal colonnello Salvatore Gagliano il quale ha definito tale omicidio ‘particolarmente efferato’.

La donna sembrerebbe aver provato in tutti i modi a difendersi dalla furia del suo assassino nella speranza di riuscire a salvarsi ma ogni tentativo si è rivelato vano, la sua abitazione è stata ritrovata a soqquadro ed inoltre, nonostante la donna abitasse a piano terra sembra proprio che nessuno dei vicini di casa abbia sentito o visto nulla.

Quale sia l’ora in cui si è consumata la tragedia non sarebbe al momento ancora chiaro anche se secondo gli inquirenti è probabile che l’omicidio si sia consumato nella serata di mercoledì 8 marzo 2017 proprio nel giorno della festa della donna, ma è opportuno precisare che solamente le indagini portate avanti dalle forze dell’ordine potranno far luce sulla vicenda e dunque aiutare a capire chi abbia potuto uccidere Antonella Lettieri e soprattutto per quale motivo. Proprio nelle scorse ore i carabinieri hanno sentito i vicini di casa della donna oltre ai familiari nella speranza di riuscire a costruire un quadro generale su quelle che erano le abitudini della vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.