California, rischio collasso la diga più alta degli Stati Uniti: più di 200 mila gli evacuati

0

E’ emergenza a Los Angeles dove sono circa 200mila le persone costrette a lasciare le proprie abitazioni site nel nord della California per il rischio del collasso dello sfioratore di emergenza della diga di Oroville e qualora questo dovesse accadere, purtroppo l’intera zona potrebbe allagarsi totalmente. La diga in questione, si troverebbe a circa 250 chilometri a nord-est di San Francisco e serve la rete idrica più grande della California fornendo acqua sia per l’agricoltura sia ai residenti che alle imprese site nel sud dello Stato.Si tratta di una struttura è alta 230 metri e secondo quanto riferito l’allerta diramata dal Servizio meteorologico nazionale, la rottura potrebbe causare un rilascio incontrollato delle acque del lago di Oroville, uno dei più grandi laghi artificiali della California.

Purtroppo la situazione sembra essere davvero critica visto che il livello dell’acqua e del lago non aveva mai raggiunto in 50 anni, un livello tale e proprio per questo motivo Greg Levias, evacuato con la moglie Kaysi ed i loro due ragazzi ed un cane ha riferito di essere sotto shock. “Abbiamo potuto prendere solo quello che è entrato nell’auto, coperte, vestiti, non sappiamo se torneremo a casa”, ha aggiunto ancora Greg Levias. Ore di terrore quelle vissute nella giornata di ieri, dunque, in California visto che la diga si è improvvisamente trasformata in una potenziale bomba. Il governatore della California Jerry Brown ha dichiarato lo stato di emergenza in tre diverse contee nel nord dello Stato per far fronte all’allarme provocato da una lesione dello sfioratore di emergenza della diga di Oroville, che è la più alta degli Stati Uniti.

Il livello dell’acqua sembra essersi innalzato per colpa delle forti piogge e nevicate dopo anni di siccità; sono stati gli esperti tecnici che si sono accorti della mancanza di alcuni blocchi di cemento dalla parte della diga che in alcuni punti rischia il cedimento strutturale. In particolare le autorità hanno evacuato queste città: Oroville, Palermo, Gridley, Thermalito, South Oroville, Oroville Dam, Oroville East e Wyandotte. “Ci sono ancora molte incognite” spiega lo sceriffo della contea di Butte, Kory Honea. “Abbiamo bisogno di continuare ad abbassare il livello d’acqua del lago e dobbiamo dare al dipartimento delle Risorse Idriche il tempo per valutare appieno la situazione in modo da capire se sia il caso o meno di ripopolare la zona”, ha aggiunto ancora lo sceriffo della contea di Butte.“Sì, c’è un ordine di evacuazione”, si legge sulla pagina Facebook della Contea di Yuba, la più a rischio. “Tutta la contea di Yuba nella parte a valle. Il canale ausiliario è a rischi collasso. Prendete solo le strade verso Est, Sud o Ovest. non viaggiate verso nord in direzione di Oroville!”. Le autorità hanno sottolineato che la struttura della diga non è a rischio ed è separata da quella del canale di scolo.

Loading...

Rispondi o Commenta