Canone Rai 2017, ecco l’importo dovuto e le modalità di pagamento: chi può pagare con F24?

E’ tempo di Canone Rai e proprio il 31 gennaio 2017 sono attese due importanti scadenze l’una riguardante la presentazione di dichiarazione di non possesso della tv, sia quella relativa al pagamento del canone rai in unica soluzione con modello F24. Come abbiamo più volte anticipato, il Canone Rai come lo scorso anno si pagherà con l’addebito sulla bolletta della luce, ma a differenza del 2016, quest’anno si pagherà in dieci rate e non in tre. Ebbene si, per il 2017 l’importo del Canone Rai sarà suddiviso in dieci rate da 9 euro ciascuna, e sarà questa la novità principale che riguarda l’imposta sulla detenzione della televisione che dal 2016 è stata inserita nella bolletta per la fornitura dell’energia elettrica. E’ questo quanto deciso dal Governo, manovra inclusa nella Legge di Bilancio 2017, che ha tra l’altro previsto una riduzione dell’importo del Canone Tv da 100 a 90 euro ciascuna.Come abbiamo più volte anticipato, il Canone Rai viene addebitato quando è attiva un’utenza per la fornitura di luce e dunque si presume che l’utente abbia una televisione; coloro i quali non detengono una televisione, potranno chiedere l’esonero dal pagamento del canone, presentando una dichiarazione sostitutiva in cui si attesta di non detenere televisori in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica.

La scadenza per la presentazione di tale dichiarazione all’Agenzia delle entrate è il 31 gennaio 2017 anche se il consiglio è ovviamente quello di provvedere nel più breve tempo possibile per evitare che venga addebitato il canone con la fattura di gennaio ed essere costretti così a chiedere il rimborso. Il periodo di presentazione della dichiarazione di non possesso della tv, per essere esonerati dall’intero canone 2017, va dall’1 luglio 2016 al 31 gennaio 2017. Se, quindi, non è stata già inviata in questo lasso di tempo, si deve provvedere entro la fine del mese. Una tra le domande più frequenti è la seguente, ovvero il Canone Rai potrà essere pagato con un modello F24?

La risposta è si, esistono dei casi in chi è possibile pagare il Canone Rai con modello F24 e nello specifico:

– quando nessun componente della famiglia anagrafica, tenuta al versamento del canone è titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale;
– chi abita nelle isole non interconnesse con la rete di trasmissione nazionale, ovvero: Ustica, Levanzo, Favignana, Lipari, Lampedusa, Linosa, Marettimo, Ponza, Giglio, Capri, Pantelleria, Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Alicudi, Filicudi, Caparaia, Ventotene.
Potranno inoltre, pagare il Canone Rai tramite F24, le seguenti tipologie di contribuenti, ovvero: i cittadini ai quali l’energia elettrica viene fornita nell’ambito delle rete non interconnessa con quella di trasmissione nazionale; i residenti all’estero che hanno una casa con tv in Italia; i membri di una famiglia anagrafica in cui nessuno ha intestato un contratto elettrico di tipo residenziale; gli affittuari con bolletta elettrica intestata al proprietario di casa; chi non ha ricevuto l’addebito del canone Rai in bolletta pur essendo tenuto al pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.