Carlotta, 27 anni, cade dal 19esimo piano del grattacielo

Una tragedia che ha scosso alle fondamenta Adria, dove Carlotta Portieri, 27 anni – ne avrebbe compiuti 28 a giorni, il 27 aprile – era conosciutissima, amata e stimata. La giovane ha perso la vita, secondo le prime ricostruzioni, mentre si trovava in Cina, dove era già stata per motivi di studio e dove aveva trovato lavoro.

La famiglia è molto conosciuta. Il padre, Andrea, è dirigente in Comune a Porto Tolle ed è stato assessore comunale ad Adria, prima di rassegnare le dimissioni. La madre è Paola Biolcati. Carlotta si trovava in Cina col compagno. Sarebbe stata proprio lui a trovarla, ormai esanime. Le prime indiscrezioni che arrivano dal paese orientale, col quale le comunicazioni non sono facilissime, parlano di una caduta dal 19esimo piano di un palazzo.

A cosa questa caduta sia da attribuire al momento non si sa. La famiglia sta cercando di riuscire a partire per raggiungere la ragazza, ma non è facile. L’ambasciata sta facendo il possibile. Carlotta, che ha anche due fratelli, Nicolò e Camilla, si è laureata alla università Ca’ Foscari di Venezia, conseguendo la laurea magistrale in Lingue e istituzioni economiche e giuridiche dell’Asia e dell’Africa Mediterranea, con una tesi dal titolo Internazionalizzazione e performance d’impresa nei mercati emergenti: il caso del settore della ceramica italiana in Cina.

In precedenza aveva lavorato anche come mediatore culturale a Corbola. Poi, aveva trovato la propria strada nel paese che aveva scelto come oggetto di studi. Sino alla devastante tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.